MAIORI FESTEGGIA S. MARIA A MARE, PATRONA DELLA CITTA’.

0

Il 7 novembre scorso, con l’inizio del Solenne Novenario, hanno preso il via i festeggiamenti per il Patrocinio di S. Maria a Mare, patrona eccellentissima della città di Maiori.
E’ una festa tutta maiorese, che ogni anno, nella terza domenica di novembre, riesce a suscitare nel cuore dei fedeli un’intensa emozione e profonda venerazione, per colei che ha operato tante grazie e tanti benefici per la sua città. Questa festa, ricorda l’intercessione della Vergine Santissima, in due grandi alluvioni: una il 9 novembre 1735 e l’altra l’11 novembre 1773; ma nel cuore dei maioresi è una festa molto sentita, anche perché fa da preludio al S. Natale, con il caratteristico clima natalizio che si crea per le strade del paese.
I festeggiamenti entreranno nel vivo, Sabato 15 Novembre, vigilia della festa, quando alle ore 10.00 verrà esposta alla pubblica venerazione la statua della Madonna; alle 10.30, seguirà la S. Messa e il ricordo dei caduti in guerra. A sera, le strade del Paese, saranno invase dal dolce suono delle “Zampogne e delle Ciaramelle Symphonia” che annunceranno l’arrivo del Natale; mentre, alle ore 18.00, in Collegiata, vi sarà il Rito del Lucernario, l’Annuncio della Festa e i Primi Vespri Solenni, seguiti alle ore 20.00 dal S. Rosario meditato per la Pace nel Mondo.
Domenica 16 Novembre, giorno della FESTA DEL PATROCINIO DI S. MARIA A MARE, l’intera città sarà svegliata alle ore 5.00 dal suono festoso delle campane, dallo sparo incessante di mortaretti e fuochi d’artificio, e dalla dolce e struggente musica della “Pastorale natalizia” eseguita dal Premiato Concerto Bandistico “Città di Minori”, il quale allieterà anche l’intera mattinata e accompagnerà la processione. Alle ore 6.00, in Collegiata, sarà celebrata la S. Messa Pontificale in “Tono Pastorale” presieduta da S. E. Mons. Orazio Soricelli, Arcivescovo di Amalfi – Cava dè Tirreni, che aprirà la giornata festiva. Seguiranno altre S. Messe alle ore 7 – 8 – 9 – 10. Alle ore 11.00 si svolgerà la Solenne Processione con la statua della Madonna per le vie cittadine, la quale, come sempre, si concluderà con la tradizionale corsa, lungo i 127 gradini che separano Piazza R. D’Amato dalla Collegiata. A sera, alle ore 18.00, sarà celebrata la S. Messa Solenne animata dal Coro Polifonico della Collegiata “Ave Maris Stella”. A seguire, la processione della Venerata Statua della Madonna sul Sagrato e la reposizione. (Si rende noto da questo articolo, che in caso di avverse condizioni atmosferiche la processione della Madonna, sarà rinviata a Lunedì 8 Dicembre, Festa dell’Immacolata).
Alle ore 20.00, sulla foce del torrente Reghinna Major si terrà il tradizionale spettacolo di fuochi d’artificio, a cura della locale Ditta “Pirotecnica Guadagno” con la collaborazione della Ditta “Pirotecnica Vietrese” che chiuderà i festeggiamenti.
Un sentito ringraziamento va ai Parroci, al Comitato Festeggiamenti Civili “S. Maria a Mare” e a tutte le persone, che in un modo o nell’altro contribuiscono a rendere questa festa, insieme a quella estiva di agosto, un momento di grande partecipazione emotiva, proprio a dimostrazione della forte fede e devozione che i cittadini di Maiori, nutrono nei confronti della loro amatissima Patrona.Il 7 novembre scorso, con l’inizio del Solenne Novenario, hanno preso il via i festeggiamenti per il Patrocinio di S. Maria a Mare, patrona eccellentissima della città di Maiori.
E’ una festa tutta maiorese, che ogni anno, nella terza domenica di novembre, riesce a suscitare nel cuore dei fedeli un’intensa emozione e profonda venerazione, per colei che ha operato tante grazie e tanti benefici per la sua città. Questa festa, ricorda l’intercessione della Vergine Santissima, in due grandi alluvioni: una il 9 novembre 1735 e l’altra l’11 novembre 1773; ma nel cuore dei maioresi è una festa molto sentita, anche perché fa da preludio al S. Natale, con il caratteristico clima natalizio che si crea per le strade del paese.
I festeggiamenti entreranno nel vivo, Sabato 15 Novembre, vigilia della festa, quando alle ore 10.00 verrà esposta alla pubblica venerazione la statua della Madonna; alle 10.30, seguirà la S. Messa e il ricordo dei caduti in guerra. A sera, le strade del Paese, saranno invase dal dolce suono delle “Zampogne e delle Ciaramelle Symphonia” che annunceranno l’arrivo del Natale; mentre, alle ore 18.00, in Collegiata, vi sarà il Rito del Lucernario, l’Annuncio della Festa e i Primi Vespri Solenni, seguiti alle ore 20.00 dal S. Rosario meditato per la Pace nel Mondo.
Domenica 16 Novembre, giorno della FESTA DEL PATROCINIO DI S. MARIA A MARE, l’intera città sarà svegliata alle ore 5.00 dal suono festoso delle campane, dallo sparo incessante di mortaretti e fuochi d’artificio, e dalla dolce e struggente musica della “Pastorale natalizia” eseguita dal Premiato Concerto Bandistico “Città di Minori”, il quale allieterà anche l’intera mattinata e accompagnerà la processione. Alle ore 6.00, in Collegiata, sarà celebrata la S. Messa Pontificale in “Tono Pastorale” presieduta da S. E. Mons. Orazio Soricelli, Arcivescovo di Amalfi – Cava dè Tirreni, che aprirà la giornata festiva. Seguiranno altre S. Messe alle ore 7 – 8 – 9 – 10. Alle ore 11.00 si svolgerà la Solenne Processione con la statua della Madonna per le vie cittadine, la quale, come sempre, si concluderà con la tradizionale corsa, lungo i 127 gradini che separano Piazza R. D’Amato dalla Collegiata. A sera, alle ore 18.00, sarà celebrata la S. Messa Solenne animata dal Coro Polifonico della Collegiata “Ave Maris Stella”. A seguire, la processione della Venerata Statua della Madonna sul Sagrato e la reposizione. (Si rende noto da questo articolo, che in caso di avverse condizioni atmosferiche la processione della Madonna, sarà rinviata a Lunedì 8 Dicembre, Festa dell’Immacolata).
Alle ore 20.00, sulla foce del torrente Reghinna Major si terrà il tradizionale spettacolo di fuochi d’artificio, a cura della locale Ditta “Pirotecnica Guadagno” con la collaborazione della Ditta “Pirotecnica Vietrese” che chiuderà i festeggiamenti.
Un sentito ringraziamento va ai Parroci, al Comitato Festeggiamenti Civili “S. Maria a Mare” e a tutte le persone, che in un modo o nell’altro contribuiscono a rendere questa festa, insieme a quella estiva di agosto, un momento di grande partecipazione emotiva, proprio a dimostrazione della forte fede e devozione che i cittadini di Maiori, nutrono nei confronti della loro amatissima Patrona.