BENEVENTO :SETTE PUNTI IN SETTE PARTITE.CARBONI A RISCHIO ESONERO

0

Carboni rischia, sette punti nelle ultime sette partite. L’ambiente giallorosso si è risvegliato sostanzialmente sotto chock il giorno dopo l’ennesima gara della svolta gettata alle ortiche.  Proprio la tifoseria, in primis con i cori a fine gara («meritiamo di più»), poi attraverso i social network, o nei ritrovi cittadini chiede sempre più insistentemente la sostituzione del tecnico, primo imputato di questa situazione deficitaria in classifica. Su alcuni siti web nella giornata di ieri è anche apparsa la notizia di un vertice notturno tra proprietà e staff dirigenziale sulla posizione di Carboni. Questa presunta riunione è stata smentita seccamente e, almeno al momento, Carboni non è in discussione. 

Miki De lucia per Positanonews

Certo che, come ogni elemento del Benevento, come da tradizione societaria, deve ritenersi sotto esame, in particolar modo nei periodi di crisi. Carboni, quindi, più o meno serenamente avrà modo di preparare la trasferta di L’Aquila. In Abruzzo si giocherà sabato prossimo, e ai giallorossi mancherà di certo Signorini che verrà appiedato dal giudice sportivo in virtù dell’espulsione decretata da Cifelli a fine match. Mengoni, ormai ripresosi dall’infortunio muscolare, potrebbe non essere pronto a partire da titolare, dopo quasi due mesi di assenza dal rettangolo verde. Ci sarà da studiare e vagliare alternative, visto che il giovane Frasciello, sino ad ora, non è mai stato preso in considerazione e un coppia con l’altro under Milesi sarebbe davvero rischiosa da schierare contro gli ex Ciotola a Carcione. Intanto, però, quest’oggi, la giornata potrebbe segnare un nuovo colpo basso per i giallorossi. Le restanti gare della giornata, se vedessero far bottino pieno a Perugia, Salernitana, Grosseto, Gubbio e Lecce potrebbero addirittura escludere i giallorossi dalla larghissima zona play-off e ridurli a capofila dei team, per così dire, senza speranza alcuna di spareggi (Ascoli, Paganese, Viareggio, Barletta e Nocerina). Certo, non sarebbe un dramma e ci sarebbe tempo e modo per recuperare posizioni in graduatoria e autostima ma, ugualmente, sarebbe una bocciatura inequivocabile per quanto fatto in casa sannita a partire da luglio e sino ad ora, se è vero come è vero che questa sarebbe dovuta essere la stagione della svolta e dei cambiamenti rispetto agli errori del passato. Ora non resta che sperare che Carboni dimostri sul campo che la fiducia rinnovatagli dal club e quella che lui dichiara di riporre sul futuro della squadra sia giustificata da reali inversioni di rotta. Infine il difensore Damiano Zanon, trasportato in ambulanza al Rummo in seguito a un colpo subito nella ripresa, si è ripreso. I sanitari hanno confermato la diagnosi di trauma cranico ma la Tac ha escluso complicaziooni.

fonte.ilmattino                 

Calcio Napoli

 

Juventus Stadium sotto stretta sorveglianza cori-anti Napoli la Juve rischia

E-mailStampaPDF
Tutto esaurito allo Juventus Stadium,ma la Procura federale, guidata dal napoletano Stefano Palazzi, affila le armi e mette lo stadio bianconero sotto stretta vigilanza. Guai a sbagliare: al primo coro anti-napoletano, sullo stadio dei campioni d’Italia si abbatterà una stangata pesantissima. 
Stasera la squadra di 007 della Procura – generalmente composta da tre ispettori – sarà composta…

Leggi tutto…

Le formazioni di Juve Napoli

E-mailStampaPDF
Stasera il Napoli affronta la Juve allo Stadium in un clima infuocato,la Champions ha aumentato l’autostima di Juve e Napoli.Testa cuore e gambe.

 

La Juve fara’ a meno degli infortunati Pepe,Vucinic,Chiellini e Lichtsteiner,e di Caceres impegnato in nazionale.Un match che potrebbe allontanare una delle due dalla Roma, ancora prima in classifica nonostante il mezzo passo falso contro il…

Leggi tutto…

Dopo ventisette anni i tifosi del Napoli sperano nell’impresa

E-mailStampaPDF
Stasera il Napoli affronta la Juve allo Stadium in un clima infuocato,la Champions ha aumentato l’autostima di Juve e Napoli.Testa cuore e gambe.

Sara’ la sfida Tevez – Higuain,una sfida nella sfida.L’attacco del Napoli fara’ la differenza,numeri non chiacchiere.Dal centrocampo in su i partenopei hanno molto in piu’ della Juve.In fase difensiva gli azzurri hanno lasciato a desiderare,e il…

Leggi tutto…

Tifosi del Napoli incontrano a Torino Edy Reja

E-mailStampaPDF

 

Appena sbarcati a Torino, alcuni tifosi azzurri residenti a Capri hanno incontrato sul trenino che collega l’aeroporto di Caselle al centro della città Edy Reja. L’ex allenatore del Napoli, in panchina dal 2005 al 2009, sarà spettatore del match di Torino.

Buffon e Juve le vittime di Pandev

E-mailStampaPDF

 

La Juventus e Buffon sono le vittime preferite di Goran Pandev. Già sette i suoi gol (in 17 partite, 1161’) ai bianconeri. Il macedone ha segnato sette reti anche ad un’altra squadra, il Livorno. Sei gol (in 11 partite, 754’) a Buffon come ad Amelia.

La Juve non perde in casa dal 6 gennaio

E-mailStampaPDF

 

La Juventus non perde in casa dal 6 gennaio: 1-2 contro la Sampdoria allenata da Delio Rossi (nella foto). In seguito 14 partite di campionato allo Juventus Stadium con 12 vittorie e 2 pareggi per la formazione guidata da Antonio Conte.

Britos ritorna disponibile dopo l’infortunio

E-mailStampaPDF

 

Miguel Britos è nella lista dei convocati per il match con la Juve. Il difensore uruguaiano si era infortunato il 18 ottobre alla clavicola della spalla destra durante la partita contro la Roma. Ha recuperato e Benitez lo ha inserito nell’elenco dei 21 giocatori.

Juve – Napoli.Dirige il match Rocchi di Firenze

E-mailStampaPDF
Dirige Juventus – Napoli l’internazionale Gianluca Rocchi di Firenze. Con lui gli assistent arbitrali Di Liberatore e Cariolato, quarto uomo Padovan mentre gli arbitri d’area sono Tagliavento e Bergonzi. Rocchi, 40 anni, commerciante nel settore dell’illuminazione, è al suo undicesimo anno alla Can di A. Arbitro esperto, affidabile e autorevole, quest’anno vanta 4 presenze (tra cui…

Leggi tutto…

Uefa:il Napoli rischia di giocare a porte chiuse il match dell’11 dicembre contro l’Arsenal

E-mailStampaPDF
L’Uefa ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti del Napoli e del Marsiglia dopo la partita di mercoledì al San Paolo. Il «Control and Disciplinary Body» europeo si riunirà giovedì 21 novembre per decidere sul rapporto dei delegati alla partita di Napoli. Al club di De Laurentiis, che era in diffida e quindi rischierebbe di giocare a porte chiuse il match dell’11 dicembre…

Leggi tutto…

Ciro Ferrara:al Napoli serve la gara perfetta per il gran colpo contro la Juve

E-mailStampaPDF
Il grande Ciro Ferrara esordi con il Napoli il 5 maggio 1985 allo Stadio San Paolo proprio contro la Juventus, partita del campionato 1984-1985. Proprio Napoli e Juventus saranno le due squadre che gli daranno numerose affermazioni sia in campo nazionale che internazionale. Ha giocato con grandi calciatori come Zidane e Maradona,chi meglio di lui puo’ parlarci di Juventus – Napoli.Il giorno…

Leggi tutto…