Estorsione a Berlusconi Lavitola condannato ad un anno e quattro mesi

0

La pena resta pesante ma è dimezzata rispetto al primo grado di giudizio: Valter Lavitola è stato condannato ad un anno e quattro mesi dalla sesta sezione della Corte di Appello di Napoli per il presunto tentativo di estorsione a Silvio Berlusconi. A Lavitola, difeso dall’avvocato Gaetano Balice, i giudici hanno riconosciuto le attenuanti generiche.

 

L’ALTRO PROCESSO – L’ex direttore de L’Avanti è stato di recente rinviato a giudizio con lo stesso ex premier, sempre a Napoli, per la presunta compravendita di senatori. Sulla base della medesima accusa l’ex senatore Sergio De Gregorio ha patteggiato 20 mesi.

 

IN CARCERE – La Corte ha inoltre condannato Lavitola al pagamento di 600 euro di multa, disponendo la cessazione della custodia cautelare il 2 dicembre e quindi la scarcerazione se non detenuto per altra causa. Attualmente Lavitola è in carcere per essere evaso dagli arresti domiciliari disposti nella sua abitazione di Roma.