Salerno. Metropolitana, arriva il giorno della partenza

0

Metropolitana di Salerno, finalmente si parte. A un mese e mezzo dal primo viaggio sperimentale il servizio prenderà ufficialmente il via questa mattina, con la prima corsa che partirà alle 5.45. Dopo l’ultimo sopralluogo effettuato ieri, dai tecnici comunali e dall’assessore comunale alla Mobilità, Luca Cascone, all’interno delle varie stazioni, adesso si attende solo il via del capostazione. “E’ un giorno storico”, ha detto Luca Cascone, assessore alla Mobilità del Comune di Salerno. “Sicuramente c’è attesa da parte di tutti. Ora vediamo di capire come i salernitani interagiranno con il servizio, ma sono abbastanza fiducioso”. Per tutta la giornata inaugurale il servizio sarà completamente gratuito. Nel dettaglio, il progetto di servizio condiviso con Trenitalia prevede 58 treni al giorno tra le 6.10 e le 22.15. Per il mese di novembre i treni sono stati inseriti all’interno di un orario già definito e quindi non avranno una cadenza media molto precisa, successivamente il servizio andrà a regime con il cambio di orario che avverrà nel mese di dicembre, ed i treni avranno una cadenza regolare con intervalli ogni 20 o 30 minuti. Per i primi mesi si tratterà di un orario provvisorio, che successivamente andrà migliorato adeguandolo alle esigenze degli utenti. La prima corsa dalla stazione centrale alla fermata ‘Stadio Arechi – San Leonardo’ partirà alle 5.45; si tratta di una corsa di servizio che può prendere passeggeri solo in stazione centrale senza effettuare fermate intermedie. La prima partenza da ‘Stadio Arechi – San Leonardo’ verso la stazione centrale ci sarà alle 6:10 effettuando tutte le fermate. L’ultima corsa verso la zona orientale, invece, partirà alle 21.45 effettuando tutte le fermate. L’ultima corsa verso il centro è prevista, invece, per le 22.15 effettuando tutte le fermate. “E’ un momento storico per la nostra città – ha dichiarato il sindaco e vice ministro ai Trasporti, Vincenzo De Luca, durante la conferenza stampa di presentazione tenutasi qualche giorno fa – “Sarà un’opera che, poco alla volta nel tempo, cambierà gli stili di vita dei cittadini, che consentirà un passo in avanti decisivo nel sistema della mobilità e che migliorerà sensibilmente la qualità della vita”, ha ribadito De Luca. “E’ giusto ricordare sempre che questo è un pezzo della metropolitana regionale. Ora dovremo fare una battaglia per ottenere risorse per il prolungamento verso l’aeroporto di Pontecagnano Faiano e in prospettiva fino a Eboli, in direzione Nord verso Cava de’ Tirreni e la Costiera Amalfitana e soprattutto, come assoluta priorità, verso l’Università degli Studi di Salerno”. (Metropolis)