Sorrento chiama Londra alla WTM voli e vacanze Low Cost in bassa stagione

0

Sorrento. Voli low cost per le comitive di turisti britannici che visiteranno le perle del Golfo nei periodi di bassa stagione e un nuovo itinerario per ripercorrere le suggestioni del Grand Tour. Sono le principali novità del comparto turistico campano per il 2014 che saranno presentate in anteprima al «World travel market» di Londra, appuntamento dedicato all’industria mondiale dei viaggi, in programma da domani a giovedì. Clou dell’evento la tradizionale cena al Bulgari hotel promossa dalla Camera di Commercio di Napoli, dove gli operatori turistici di «Sorrento coast» e dell’isola di Ischia incontreranno i partner d’Oltremanica per brindare ai risultati positivi della stagione appena conclusa (con il segmento britannico che ha consolidato il primato di arrivi e presenze nella penisola sorrentina) e per gettare le basi alla programmazione per il prossimo anno. Si parte con un piano di incentivi per i tour operator inglesi che organizzano pacchetti turistici di minimo tre giorni di permanenza nelle strutture ricettive di Sorrento, Napoli, le isole del golfo e le principali mete della provincia. L’iniziativa promossa dalla Camera di Commercio di Napoli presieduta da Maurizio Maddaloni prevede voli a metà prezzo per ogni singolo posto-aereo occupato dai turisti inglesi su nuovi charter nella media e bassa stagione. Durante le giornate londinesi sarà presentato anche il marchio di qualità regionale per alberghi, ristoranti, agriturismi e campeggi che sarà realizzato da Unioncamere Campania e recepito dalla Regione. Ma non solo: accanto alle principali offerte di mare, natura, termalismo, turismo religioso e enogastronomia, la Regione Campania porta anche i suoi prodotti promozionali di turismo culturale, come il circuito di valorizzazione e promozione di musei, siti e monumenti, che raccoglie oltre 80 realtà culturali e che realizzerà il programma «Viaggio in Campania. Sulle orme del Grand Tour», nove mesi di eventi per rivivere in chiave moderna le emozioni e le suggestioni dei viaggiatori settecenteschi. Nove itinerari, che coprono l’intera regione e che accanto ai grandi monumenti, come Pompei, il Vesuvio o la Reggia di Caserta, o le località rinomate come Ischia, Capri o Sorrento, promuoveranno anche le zone interne con i loro tesori. Il progetto sarà presentato dall’assessore regionale al Turismo e Beni Culturali Pasquale Sommese. «L’evento del Bulgari – spiega Giuseppe Cuomo, sindaco di Sorrento – costituisce una importantissima vetrina per la nostra città e l’intera Penisola sorrentina. C’è grande fiducia tra gli operatori, sono convinto che le prospettive, in termini turistici, sono buone e avremo un 2014 ancora migliore. Puntiamo a realizzare sinergie, in questo modo si ottengono risultati per la città e per l’intero territorio della penisola sorrentina». Sulla stessa scia il commento del presidente di Federalberghi, Costanzo Iaccarino: «A Londra ci ritroveremo in un’atmosfera familiare, considerato che il mercato britannico resta il principale riferimento del settore turistico locale. La stagione si è chiusa con dati positivi in termini di arrivi e di presenze. Prospettive per la prossima? Oltre alle tante iniziative promozionali già predisposte e pronte ad essere varate, bisogna assolutamente ripristinare condizioni di normalità su fronti di criticità tuttora irrisolti. Come la questione mobilità, segno tangibile della precarietà del sistema dei trasporti, con inevitabili conseguenze negative sulla popolazione residente e sul segmento economico del turismo». Antonino Sinicalchi , Il Mattino