Capri si allunga la stagione e molti alberghi rimangono aperti

0

Con la grande festa del Grand Hotel Quisisana si è chiusa ufficialmente la stagione turistica di quest’anno, che, nonostante la crisi annunciata ai suoi inizi, ha portato l’isola azzurra ai vertici del gradimento. Lo staff si è ritrovato nelle sale dell’artistico teatro creato da Gio Ponti negli anni ’30: sul palco, a ringraziare tutto il personale per l’impegno profuso, il general manager Gianfranco Morgano e il direttore Alessio Lazazzera che hanno consegnato al miglior dipendente dell’anno, eletto dai suoi stessi colleghi, la targa ricordo e un viaggio premio abbinato a un set di valige.
Mentre veniva calato il sipario sulla stagione turistica, il Quisisana ha già annunciato la data dell’apertura per la prossima stagione, giovedì 27 marzo 2014. Stop negli alberghi di lusso, ma non chiuderanno i battenti gli hotel 4 stelle Parco a Marina Grande, Floridiana e Regina Cristina a poche decine di metri dalla Certosa. A disposizione dei turisti anche i 3 stelle Certosella a Tragara, Nautilus a Marina Piccola, Esperia a via Sopramonte, Bussola e Bouganville ad Anacapri. Per tutto il mese di novembre resterà aperta la Reginella, il caratteristico due stelle di via Matermania, e non hanno annunciato chiusura piccole e deliziose strutture che da sempre ospitano i vacanzieri invernali come Le Quattro Stagioni, Da Giorgio, il Guarracino, Stella Maris. Vanno ad aggiungersi agli hotel ben diciassette immobili adibiti ad affittacamere, tra Capri ed Anacapri, che sperimenteranno l’apertura invernale e 33 bed&breakfast, circa cinquanta mini strutture ricettive che rappresentano la vera novità e l’inversione di tendenza nel concepire la vacanza in questi ultimi anni, ai quali si rivolge una determinata clientela, in particolare turisti stranieri, che all’albergo preferisce l’ aria di casa.
E a dimostrare che anche sull’isola azzurra si tenta di allungare sempre più la stagione turistica, e non esporre più il cartello «chiuso per ferie invernali», l’elenco di ristoranti che hanno deciso di restare aperti a novembre: ben ventuno intorno alla piazzetta, sei a Marina Grande, due a Marina Piccola e quindici ad Anacapri. Un prolungamento della stagione turistica da sempre invocato e mai attuato ma che nelle migliori previsioni degli attenti osservatori del comparto turistico-alberghiero potrebbe realizzarsi in un futuro ormai prossimo. ANNAMARIA BONIELLO CAPRIPRESS