Minori si potenzia il trasporto pubblico.Reale "Pensiamo alle frazioni e a servizi intercomunali"

0

Minori, Costiera amalfitana “Dal 4 novembre a Minori sarà potenziato il trasporto pubblico interno -dice Andrea Torre-. abbiamo ascoltato i suggerimenti  dei cittadini residenti a Torre e a Villamena, di aumentare le corse per agevolare la mobilità tra le frazioni e il centro del paese, ma voglio pensare anche al trasporto pubblico intercomunale in Costa d’ Amalfi” Sono state istituite tre nuove corse in orari strategici per la mobilità interna del paese e per disincentivare i cittadini all’uso delle auto nei piccoli spostamenti interni all’abitato. «Ci potrebbero essere risultati tangibili di miglioramento della qualità della vita per preservarci da un traffico caotico e inquinante che danneggia la nostra salute – dice Reale – . Sento il dovere di ringraziare la Consigliera Paola Mansi e i funzionari del Comune di Minori, ma soprattutto la società di gestione del servizio GENA 2000 di Lamberti Claudio che hanno collaborato per creare un sistema di trasporto interno efficace ed efficiente che concilia le esigenze dei cittadini con quelle dei nostri giovani studenti e dei numerosi turisti che alloggiano nell’extra alberghiero di qualità di Minori Città del Gusto. Il miglioramento del servizio è stato concepito senza aumentare le tariffe del biglietto e senza ulteriori oneri per il Comune di Minori. In un momento di crisi del trasporto pubblico in Regione Campania i comuni, con l’impegno e il lavoro quotidiano e soprattutto con la collaborazione dei cittadini riescono ancora a migliorare i servizi nonostante gli ingenti tagli effettuati dallo stato centrale alle risorse economiche destinate ai comuni. Auspico, e credo sia giunto il momento,di attuare una sinergia maggiore tra i comuni della Costa d’Amalfi per un trasporto pubblico intercomunale coinvolgendo in primis gli autotrasportatori locali. Questo servizio – sottolinea il sindaco – sarebbe aggiuntivo alle linee della SITA e migliorerebbe la qualità del trasporto pubblico in Costa d’Amalfi rispondendo alle esigenze della popolazione e dei numerosi turisti sempre più esigenti principale fonte economica del nostro comprensorio. Rimbocchiamoci le maniche e lavoriamo insieme, pubblico e privato per superare problematiche comprensoriali che da soli sarebbe impossibile immaginare la risoluzione. Sono tempi duri, dove le idee e il buon senso ma soprattutto la coesione sociale ripaga più delle risorse economiche che pur ci vogliono per raggiungere obbiettivi concreti e tangibili».

Lascia una risposta