SERIE B PALERMO E VARESE PAREGGIANO-IL LANCIANO VINCE CONTRO IL PADOVA E RESTA IN VETTA – JUVE STABIA KO AL MENTI

0

 

 A Marassi i blucerchiati battono l’Atalanta con gol di Mustafi


Premier, vincono Arsenal e United. Liverpool, tris di Suarez

 

I Gunners battono 2-0 il Crystal Palace in trasferta. I Red Devils vincono a fatica contro lo Stoke

 

Barcellona Real Madrid 2-1 grande partita di Sanchez e Neynar

 Liga, il Barcellona piega il Real. Show Neymar-Sanchez

DIRETTA Barça-Real 1-0

 Bayern Monaco e Borussia Dortmund vincono in Bundesliga.

 

Le vespe umiliate al Menti dall’Empoli-Traballa la panchina di Braglia

 

Miki De Lucia per Positanonews

A tenere il passo della capolista, ci pensa l’Empoli. La squadra di mister Sarri infatti espugna per due reti a zero il campo della Juve Stabia, che si ritrova sempre più fanalino di coda

 

LANCIANO – La Virtus Lanciano conquista la settima vittoria della stagione, stavolta contro il Padova. Venticinque punti in undici giornate, con quattro pareggi. Un ruolino di marca bestiale per la squadra di Baroni. Segue a due lunghezze di distanza l’Empoli vittorioso sul campo della Juve Stabia per 2-0. Cesena a 20 punti (che però deve giocare contro il Novara lunedì sera al Piola), Crotone appena dietro dei bianconeri

 

di punto, oggi grazie ad una rete al 90’ di Pietro De Giorgio ha espugnato il Liberati di Terni contro la formazione di Toscano che si ferma a 10 punti. Si chiude a reti bianche l’incontro tra il Palermo e il Varese allo stadio Barbera. Brescia-Siena 2-2. Pareggiano anche il Latina (1-1 con il Carpi) e il Bari (1-1 con il Trapani). Chiudono la classifica la Reggina sconfitta ieri sera dal Pescara (2-3) a 9 punti, poi il Padova a 7 e la Juve Stabia a 5.

L’EMPOLI C’E’ – A tenere il passo della capolista, ci pensa l’Empoli. La squadra di mister Sarri infatti espugna per due reti a zero il campo della Juve Stabia, che si ritrova sempre più fanalino di coda. Succede tutto nella ripresa, con le reti di Tavano e Mchedlidze. Bene lo Spezia, che si impone in casa contro il Modena, con una doppietta di Ebagua che segna la rete del 2-1 nel finale di partita. Il Crotone si impone al Liberati di Terni con il punteggio di 3-2. Spettacolo ed emozioni decise solo al 90′ da De Giorgio: in precedenza, Ternana in vantaggio con Antenucci e pari immediato di Pettinare, mentre nella ripresa era stato il Crotone con Bidaoui a tentare per primo la fuga, raggiunto da Nolè. Allo scadere, il gol-partita. 

BARI – Il Bari interrompe la serie negativa di quattro ko raccogliendo un pari interno con il Trapani. Ospiti in vantaggio in avvio di ripresa con Mancosu, il Bari pareggia nel finale con l’autorete di Terlizzi. Segno “x” anche al Rigamonti tra Brescia e Siena. I padroni di casa, avanti di due reti all’intervallo (Coletti e autorete di Giacomazzi), si fanno raggiungere dai toscani che riportano il risultato in parità con Pulzetti e D’Agostino. Né vinti né vincitori anche in Carpi-Latina: Morrone porta in vantaggio i suoi al 27′, pareggia ad inizio ripresa Memushaj su rigore.


 

 

 Juve Stabia – Empoli 0-2: Vespe ancora umiliate tra i fischi del Menti

 

RETI: 11’st Tavano, 33’st Mchedlidze

 

Juve Stabia (3-5-2): Calderoni; Lanzaro, Contini (dal 29’st Baraye), Murolo; Ghiringhelli, Suciu (dal 9’st Davì), Mezavilla, Scozzarella (dal 28’pt Doninelli), Vitale; Di Carmine, Sowe. All.: Braglia. A disposizione: Viotti, Ciancio, Davì, Doninelli, Djiby, Di Nunzio, Baraye, Doukara, Elefante
Empoli (4-3-1-2): Bassi; Laurini, Tonelli, Lugani, Hysaj; Moro, Valdifiori, Croce; Pucciarelli (dal 33’st Verdi); Maccarone (44’st Castiglia), Tavano (dal 29’st Mchedlidze). All: Sarri. A disposizione: Pelagotti, Romeo, Castiglia, Signorelli, Mchedlidze, Verdi, Camillucci, Mario Rui, Barba.
Arbitro: Cervellera di Taranto
Assistenti: Melloni-Paiusco
Ammoniti: Contini, Murolo, Ghiringhelli, Hysaj, Vitale, Castiglia
Espulsi:
Angoli: 3-1 in favore della Juve Stabia
Recupero: 1’pt
Ultimissime – La Juve Stabia cerca ancora la prima vittoria interna della stagione. I gialloblu sono l’unica squadra a non aver ancora ottenuto il successo al cospetto del pubblico amico, appena un pareggio (2-2) arrivato contro il Siena. Ultima spiaggia per Piero Braglia. Ironia della sorte, l’allenatore nel sabato in cui torna a sedersi sulla panchina dopo la squalifica è obbligato a vincere per non essere silurato.
Riguardo la formazione, stravolte le sensazioni della vigilia. Braglia rispolvera il 3-5-2, con Di Carmine e Sowe terminali offensivi. In porta confermato Calderoni. In difesa si rivede Lanzaro. Assente Zampano. L’esterno risente ancora di un problemino fisico e finisce in tribuna. Sul versante opposto, inamovibili Tavano e Maccarone. Solo panchina per l’ex di turno, Simone Verdi.

 

Finisce la partita, fischi al Menti. Scoppia la rabbia dei tifosi che gridano ai calciatori: “Andate a lavorare, andate a lavorare”

 

45′ Palla gol per la Juve Stabia che sfiora il gol, Vespe in attacco e traversa colpita. Punizione di Vitale e traversa colpita di testa da Lanzaro

 

38′ – Calderoni sbarra la strada a Maccarone

 

33′ – RADDOPPIO EMPOLI! MCHEDLIDZE! Juve Stabia ko. Maccarone apre per il neo entrato Mchedlidze che, supera Murolo, e batte Calderoni con il diagonale che scheggia il pallo e termina in rete

 

29′ – Terza e ultima sostituzione per la Juve Stabia. Braye prende il posto di Contini, Mezavilla viene arretrato in difesa

 

24′ – Allontanato dalla panchina stabiese il preparatore dei portieri, Gennaro Iezzo

 

22′ – Empoli in vantaggio e freno a mano tirato. I toscani si piazzano sulla difensiva per difendere il risultato mentre la Juve Stabia prova ad alzare il baricentro. Buona la prova di Ghiringhelli che si fa spazio tra le maglie avversarie. Il problema dei gialloblu resta l’attacco, inconcludente. Di Carmine e Sowe giocano molto distanti dalla porta difesa da Bassi e non riescono mai ad entrare in area avversaria 

18′ – Punizione pericolosa di Vitale dal vertice destro dell’are di rigore dell’Empoli. Palla a giro che si spegne di poco alta sulla traversa

11′ – GOOOL DELL’EMPOLI! TAVANO! Assist di Valdifiore, palla filtrante e Tavano non sbaglia nell’uno contro uno con Calderoni. Palla all’angoli e vantaggio dei biancoblu

11′ – Seconda sostituzione per Braglia che pesca dalla panchina Davì e prende il posto di Suciu

7′ – Punizione velenosa di Maccarone. La barriera si apre, Calderoni si distenze e agguanta la sfera

5′ – Punizione di Maccarone, la barriera respinge. Moro raccoglie e scarica dal limite. Conclusione sballata

0′ – Le squadre tornano in campo, Braglia non varia l’assetto. Stesso undici

Secondo tempo

40′ – Diagonale di Moro, tutto facile per Calderoni

39′ – La Juve Stabia ha perso la verve dell’avvio di gara. La squadra di Braglia sembra aver tirato i remi in barca: meno incisività e cattiveria, soprattutto in attacco. Sowe è più croce che delizia, Di Carmine (tranne qualche sponda) che non riesce mai ad arrivare alla conclusione

33′ – Azione in contropiede dell’Empoli che si perde sul più bello. Sei di rimpalli favorevoli per i ragazzi di Sarri che arrivano alla conclusione con Tavano. Il tiro però si spegne sull’esterno della rete

28′ – Problemi fisici per Scozzarella costretto ad abbandonare il campo. Braglia si affida a Doninelli

25′ – La Juve Stabia acquista fiducia e sale in cattedra. I gialloblu guadagnano metri con l’Empoli che arretra. Buona anche la difesa impostata da Braglia con Contini che guida il reparto. Ghiringhelli e Vitale si abbassano e formano un pacchetto forza cinque che chiude gli spazi a Tavano e Maccarone, costretti a concludere dalla distanza senza intimorire Calderoni

20′ – L’Empoli risponde con una conclusione al volo di Tavano dal vertice sinistro dell’area di rigore. Tutto facile per Calderoni

17′ – Lancio dalle retrovie per Di Carmine che aggancia e serve Sowe. Il coloured si gira ma non inquadra lo specchio

11′ – Punizione velenosa di Tavano dal vertice sinistro. La palla si spegne oltre la traversa

9′ – Ancora Scozzarella, ancora una conclusione dalla distanza. Il copione è lo stesso: Bassi si distenze e fa sua la palla

7′ – Azione in velocità della JUve Stabia. Suciu mette dentro. La difesa libera. Scozzarella recupera e prova la conclusione dalla distanza. Tutto facile per Bassi

5′ – Baricentro basso e ripartenze. Questo il liet motiv della Juve Stabia che lascia campo all’Empoli, in avvio di gara, padrone del campo. Cross dalla sinistra di Croce. Contini anticipa Maccarone.

0′ – Fischio d’inizio

PRIMO TEMPO

Fonte:resport

 

Calcio Napoli

Domani ore 12,30 Napoli – Torino Le probabili formazioni

E-mailStampaPDF
Per la sfida di domani tra Napoli e Torino all’ora di pranzo Rafa Benitez potrebbe optare  quattro cambi rispetto alla formazione che ha affrontato il Marsiglia in Champions League,anche considerando la sfida infrasettimanale contro la Fiorentina.A difendere Reina qusi sicuramente Albiol-Fernandez, (Cannavaro è squalificato) sulla destra Mesto con Armero a sinistra,a centrocampo…

Leggi tutto…

Napoli Torino i precedenti, dirige il match De Marco di Chiavari

E-mailStampaPDF
I 68 PRECEDENTI 
(nel 1975 si giocò a Roma, nel 2003 a Campobasso, a porte chiuse)
61 in serie A, 2 in serie B e 5 in Coppa Italia

24 vittorie del Napoli
31 pareggi
13 vittorie del Torino
91 gol del Napoli
65 gol del Torino

L’ultima vittoria del Napoli:
1-0 il 10 aprile 1996
30’ p.t. Boghossian (N)

L’ultimo pareggio:
1-1 il 4 novembre 2012
7’ p.t. Cavani (N), 46’ s.t. Sansone…

Leggi tutto…

Domani dopo Napoli -Torino assaggi di pasta anche nello spogliatoio

E-mailStampaPDF

 

Anima azzurra e Cuore Toro uniti dalla pasta Garofalo. Domani in occasione del match del San Paolo il pastificio Garofalo ha organizzato un evento con il Calcio Napoli per offrire il “terzo tempo” alla squadra granata. Al termine dell’incontro, come di consueto, gli azzurri assaggeranno piatti di pasta che stavolta saranno distribuiti anche nello spogliatoio del Torino.

Lady De Laurentiis la tradizione continua

E-mailStampaPDF
La tradizione per  lady De Laurentiis sii ripete anche quest’anno .La signora Jacqueline  ieri ha voluto al suo fianco moglie e compagne dei giocatori del Napoli. Tutte ospiti all’Hotel Vesuvio: è il terzo anno di seguito che la moglie del presidente del Napoli organizza questo simpatico evento in rosa. C’era anche la moglie di Rafa Benitez che da alcuni giorni ha raggiunto il marito a…

Leggi tutto…

Sportmediaset I tre colpi del Napoli a gennaio

E-mailStampaPDF
Mercato-Napoli: a questo punto, si fa molto sul serio. Ha parlatoDe Laurentiis, venerdì; ha parlato Benitez, sabato di vigilia. Le porte di gennaio sono aperte, si può spendere: il campionato è un obiettivo, la strada di Champions, dopo la vittoria di Marsiglia, una tentazione e non soltanto un sogno irrealizzabile. Arriverà un campione. Arriveranno campioni.

Il top-player indicato…

Leggi tutto…

Marsiglia-Napoli 1-2: Callejon e Zapata fanno felice Benitez

E-mailStampaPDF
Grande prova di maturità del Napoli di Rafa Benitez, che dopo la sconfitta in campionato con la Roma e quella in Champions con l’Arsenal , vincea Marsiglia dominando la gara e battendo i francesi 2-1. Un gol per tempo: dopo tante occasioni sprecate al 42′ Higuain apre bene per Callejon che salta un difensore e trova l’1-0. Nella ripresa il Pipita lascia il posto a Duvan Zapata, che chiude…

Leggi tutto…

Cori contro i napoletani durante Milan – Barcellona

E-mailStampaPDF
Messi contrastato da Muntari. ReutersCanti intonati dai tifosi rossoneri dalla Curva Sud di San Siro durante la sfida di Champions League contro i blaugrana: i supporters azzurri sono stati definiti “colerosi” e “terremotati”sempre la solita storia

Ancora cori contro Napoli e i napoletani nella sfida tra Milan e Barcellona. I tifosi rossoneri presenti nella Curva Sud, attorno al 20′ del primo tempo, hanno intonato in un paio di…

Leggi tutto…

Marsiglia – Napoli fischia il Turco Cuneyt

E-mailStampaPDF
È il turco Cuneyt Cakir dirigere Marsiglia-Napoli. Con lui i connazionali assistenti arbitrali Duran e Ongun, quarto uomo è Eyisoy, gli arbitri d’area sono Gocek e Simsek. Cakir, 37 anni, amante della lettura è un assicuratore. Inizia a dirigere a soli 25 anni nella massima serie turca. Internazionale dal 2006 (29 anni, un record), è un fischietto molto considerato dall’Uefa. In Europa…

Leggi tutto…

I precedenti del Napoli in Francia

E-mailStampaPDF

 

Sono quattro i precedenti in Francia: una vittoria, 1-0 a Bordeaux nel 1988, un ko, 0-1 a Tolosa nel 1985, e due pareggi, l’1-1 con il Metz nel ’69 e lo 0-0 con il Paris Saint Germain nel ’92. Questa di 21 anni fa, il 4 novembre, a Parigi è l’ultima trasferta transalpina degli azzurri.

E’ Reina l’azzurro con piu’ esperienze nelle coppe