Positano. Taglio di alberi ai "pantanelli", rischio crolli sulla Statale Amalfitana 163 – NOTA C.M.

0

SOTTO NOTA DELLA COMUNITA’ MONTANA. Positano. Taglio di alberi ai “pantanelli”, rischio crolli sulla Statale Amalfitana 163 che porta da Positano a Piano di Sorrento ed alla Penisola sorrentina. Parte di una scala nel tratto di mulattiera che arriva in strada località “pantanielli” ha ceduto ed ora costituisce un pericolo da non sottovalutare perché dopo pochi giardini c’è la strada. Anche il taglio di alberi avvenuto subito dopo quella scala (e ben visibile anche dalla strada) è di per sé pericoloso. Una denuncia partita dal web che rivolgiamo agli organi competenti. Il vicesindaco Francesco Fusco chiarisce: “E’ stata allertata la Comunità Montana che ha già provveduto a fare il sopralluogo. Peraltro i pini sono stati tagliati proprio dagli operatori della C.M. per prevenire ciò che si è verificato alla scala. Infatti, come mi è stato spiegato e si evince chiaramente dalla foto del pino rimasto con le radici penzoloni, è stata proprio l’azione delle stesse a provocare lo smottamento. Ma sono sicuro che operatori più qualificati ci spiegheranno lo scopo della piantumazione di queste piante non indigene e la loro funzione”. Sulla vicenda è intervenuto l’agronomo Giuseppe Coppola della Comunità Montana Monti Lattari : “La pineta è stata piantata quale operazione colturale ‘di preparazione’. In effetti il suo scopo è quello di favorire la formazione di humus e terreno tali da consentire l’affrancamento di specie della macchia mediterranea. Oggi gli alberi sono cresciuti ed il loro apparato radicale è costretto nel poco terreno contenuto dalle macere. L’oscillazione degli alberi, causata dall’azione del vento, minaccia la stabilità delle macere ed ecco anche la causa del franamento della scalinata che tu hai prontamente segnalato. Fortunatamente il comune di Positano proprio recentemente ha approvato il Piano di Assestamento Forestale che è il “regolamento” della gestione dei boschi demaniali presenti sul territorio comunale. Purtroppo, percorrendo la statale amalfitana è visibile a tutti il fatto che questi alberi sono cotretti in un “morso” di terreno e che agfianco agli stessi troviamo in molti casi la meno pericolosa ma bella verde macchia arbustiva. Nelle foto degli alberi tagliati è visibile come in tale zona molte delle macere sono franate proprio a monte della strada che tutti noi percorriamo giornalmente”.