Il Costa d´Amalfi un progetto che unisce la costiera, mentre Criscuoli fa tripletta all´Evoli.

0

Dove non riesce la politica nostrana riesce lo sport. Il Costa d’Amalfi batte l’Evoli con un secco 3-0, ma stavolta a risaltare non sono soltanto le gesta sportive della squadra, o la tripletta di bomber Criscuoli (con la tripletta di oggi sale a quota 7 reti in 6 gare, ed è il capocannoniere solitario del campionato), quello che salta agli occhi è il pubblico sugli spalti. La curva e la tribuna era un unione di persone, Amalfi, Maiori, Minori, Ravello, Scala, Praiano, Atrani e anche Cetara, tutte insieme ad esultare per una vittoria di una squadra che sta unendo, nel vero senso della parola, la costiera. E questa è la dimostrazione che il “progetto” Costa d’Amalfi sta portando i suoi frutti. Unire la costiera sotto la bandiera dello sport nazionale, facendo innamorare le persone di una squadra che nonostante l’obiettivo dichiarato della salvezza, da raggiungere al più presto, si trova quarta a due punti dalla seconda, e mettendo in mostra i giovani talenti che la “Divina” è orgogliosa di esibire. Ma tornando alla gara; primo tempo un pò sornione, ma che non lesina ottime giocate, costieri più pericolosi, ma l’Evole riusciva a controllare discretamente bene. Nella ripresa la squadra di casa cambia marcia, ed è un bel vedere per i presenti accorsi in massa. Al 48esimo Gaetano Buonocore serve un fantastico assist al volo a Criscuoli, l’attaccante si invola verso la porta e di potenza trafigge il portiere. La partita cambia totalmente, l’Evoli prova ad imbastire un timida reazione, ma il Costa d’Amalfi quando riparte fa davvero male. La svolta della gara arriva con l’ingresso (esordio) di Di Crescenzo, classe 97. Il giovane costiero all’82esimo incanta i presenti con una giocata favolosa sulla linea del fallo laterale, entra in area, doppio passo, va sul fondo e scarica dietro per il rimorchio di Criscuoli, il quale deve solo appoggiare in rete. Tripudio generale sugli spalti e applausi scroscianti per i locali. Due minuti dopo è ancora Di Crescenzo che lancia il solito Criscuoli sulla linea del fuorigioco, il bomber entra in area e senza esitare lascia partire una rasoiata che beffa il portiere ospite. Finisce così una partita che il Costa d’Amalfi ha meritato ampiamente e che fa guardagnare altri tre punti fondamentali per il campionato. Una fantastica giornata di sport e di unione quella che si è vista al Comunale di Maiori, e per il Costa d’Amalfi la consapevolezza che il progetto che sta portando avanti può dare ancora tante soddisfazioni. Ma adesso per i ragazzi di mister Proto l’imperativo è guardare avanti, e lasciarsi alle spalle questa vittoria e dedicarsi all’Intercasali, a cui faranno visita nel prossimo turno di campionato.