martedì 02 settembre 2014 | Aggiornato alle 08:31

18/10/2013

Incidente galleria Seiano Vico Equense scontro fra auto e moto, fuori pericolo la ragazza di Piano di Sorrento

Anteprima e foto Positanonews. Aggiornamenti sotto. Ancora sangue sulle Strada Statale Sorrentina, ancora nella galleria di Seiano di Vico Equense, dove si è verificato uno scontro fra un'auto e diverse moto. Ci sono dei feriti, con un bilancio che si fa di momento in momento più grave. Il nostro inviato, Luigi Maresca, ha raccolto notizie dal primo minuto. Partito da Sorrento per andare a Castellammare di Stabia si è trovato bloccato, come tutti della penisola sorrentina, nel traffico. Sul posto sono prontamente intervenuti i vigili urbani di Vico Equense insieme alla Polizia ed ai carabinieri. Tre feriti gravi. Questo il bilancio dell’incidente avvenuto alle 13.30 circa nella galleria di Seiano. Lo scontro è stato frontale, tra due moto, a bordo delle quali viaggiavano quattro ragazzi giovanissimi: tre uomini e una donna.

Le condizioni più gravi sono quelle della ragazza M.B, 20 anni di Piano di Sorrento, condotta in ambulanza all’ospedale di Castellammare e successivamente trasferita in elicottero al Cardarelli di Napoli. Altri due ragazzi sono stati trasportati da una seconda ambulanza all’ospedale di Sorrento. Il quarto giovane, invece, è stato accompagnato presso il nosocomio di Vico Equense da una persona presente al momento dell’incidente. L’impatto è stato fortissimo: i corpi dei ragazzi hanno fatto un volo di circa 100 metri.

Pezzi dei motocicli, scarpe, parti di vestiti sparsi sull’asfalto, attorno alla Honda e allo scooter 150. Sul posto sono accorsi gli agenti della polizia stradale, i vigili urbani di Vico Equense, i carabinieri della compagnia di Sorrento. La galleria di Seiano è rimasta chiusa per oltre tre ore. Il traffico della Statale sorrentina deviato nel centro urbano di Vico Equense.

In nottata l'operazione alla ragazza, è stato purtroppo necessario amputarle la gamba. E' in coma, ma viva . Le sue condizioni continuano ad essere gravissime e fino a domenica mattina sulle sue condizioni non si sa nulla di quanto abbiamo, con tutti gli altri media, scritto.

Positanonews ha cercato di dare informazione nel modo migliore possibile, prima avvisando tutti i lettori dell'incidente alla galleria di Seiano e quindi delle condizioni del traffico bloccato, dando un servizio utile a chi si doveva spostare. Non abbiamo mostrato foto choc o annunciato una morte che non era avvenuta, come hanno fatto altri. La stessa ricostruzione della dinamica sarà tutta da verificare, è frutto delle note ufficiali ricevute. Ci uniamo con tutti nella preghiera per una giovane vita amata da tanti. Abbiamo saputo, successivamente, che la ragazza è fuori pericolo. La cosa ci fa felici, abbiamo ricevuto diversi commenti e interventi, sperando di aver fatto del nostro meglio, auguriamo buona guarigione alla ragazza e a tutti i protagonisti della vicenda sperando che non si ripeta più. 

 La testimonianza di Alessandro di Piano di Sorrento a bordo della moto investita dallo scooter un'ora a terra ad aspettare i soccorsi 

Ci scrive lo zio del conducente dello scooter 

 

Inserito da: Redazione PN

33 Commenti dei lettori

GERRY

21/10/2013 alle ore 19:59

Intervengono tutti in questa discussione...ma il ragazzo con lo scuter non parla mai?Perchè non ci dice il suo parere?

gianni salvati

21/10/2013 alle ore 15:42

Una delle virtù morali del Sig.Simone deve essere senz'altro la tolleranza nei confronti del genere umano,come si evince chiaramente dai suoi interventi, un'altra sicuramente sarà il coraggio delle proprie azioni e dichiarazioni tant'è che si firma con il solo nome di battesimo( qualora sia vero!). Ma poi sicuramente al buon Sig. Simone è sfuggita la circostanza che buona parte dell'utenza veicolare che percorre il tunnel di Seiano è composta da turisti che giungono in Penisola Sorrentina che, non di rado, sono costretti a fermate impreviste che allungano di molto i tempi di percorrenza del tunnel.Tra l'altro se avesse compreso bene il mio intervento avrebbe compreso che un suggerimento dato in buona fede e senza alcuna pretesa ,tendeva a risolvere non gli incidenti in galleria,ma a comprenderne la dinamica e gli autori.Con un impianto di videosorveglianza interno e con lettori targhe in tutta la galleria si può tranquillamente risalire agli autori degli incidenti e quando questo è risaputo, ognuno,per il futuro cercherà di autodisciplinarsi. Quanto poi alla lezioncina sulle competenze dell' Anas,sappia il buon Sig. Simone che questo Ente,al pari dei Comuni è gestito dalla politica e se i Sindaci del comprensorio sorrentino, volessero contribuire a rendere più sicura la galleria,niente potrebbe impedirlo soprattutto quando si tasserebbero spontaneamente per l'acquisto (con grande gioia della stessa Anas)e l'installazione di un impianto di videosorveglianza interna e dei lettori targhe di veicoli. A dire queste cose un semplice ex amministratore comunale di S.Agnello per circa vent'anni e dipendente del Comando di Polizia Municipale di Sorrento ove presto servizio nella Centrale operativa interessandomi di infortunistica stradale e dell'impianto di videosorveglianza.La saluto cordialmente, egregio Sig. Simone nell'attesa di ulteriori contumelie nei confronti di chi non la pensa come Lei.Gianni Salvati

antonio

21/10/2013 alle ore 15:40

rispondo a giovanni Non intendevo altri paesi italiani,, ma in altre nazioni europee ( ovest),,, comunque anche la nuova galleria sta nascendo già molto vecchia ( ha almeno 40 anni)

marco paturzo

21/10/2013 alle ore 15:26

Purtroppo i SINDACI dei CINQUE COMUNI PENINSULARI devono convincersi a reprimere e sanzionare tutti coloro che mettono a repentaglio la propria e, soprattutto, l'altrui vita con una guida folle. Sindaci, mettete telecamere e multate pesantemente chi corre e sorpassa sui vostri territori. Se non lo fate siete CORRESPONSABILI della continua carneficina. Se avete figli, pensate a loro e stroncate i delinquenti che corrono e sorpassano all'impazzata. E i motociclisti che corrono con passeggeri impotenti dietro devono avere pene raddoppiate, perchè spesso i passeggeri si fanno più male dei conducenti. NON è GIUSTO.

Francesco

21/10/2013 alle ore 15:05

Sono abbastanza d'accordo con Gianni Salvati. È vero che esiste un codice della strada e che se si rispettasse, la maggior parte degli incidenti non accadrebbe. Quindi bisogna punire le teste di.... calde(...) col sistema indicato. Le spese si recupererebbero subito dalle contravvenzioni fatte (negli altri paesi così succede) e soprattutto si preserverebbe la sicurezza di chi rispetta il codice e spesso si ritrova coinvolto senza colpa.

Simone

21/10/2013 alle ore 10:41

purtroppo noto molti intelligentoni commentatori che di stupidaggini ne scrivono tantissime. 1 la galleria ha nuovi dispositivi SOS per il nuovo sistema di ammodernamento anche delle luci (tantè che si dicevano troppo forti) 2 cè il segnale telefonico all'interno della galleria (solo chi usa la radio dell'auto se ne sarà accorto) 3 esistono limiti di velocità e regole varie che non vengono rispettate ovunque e non solo in galleria (anche una penna può ferire come una spada se non utilizzata come si deve) 4 qualsiasi cosa per il tunnel la responsabilità non è dei comuni ma dell'ANAS. il comune non può impiegare TUTOR per le proprie tasche ma solo ANAS è autorizzata ad intervenire. inoltre da parte del comune cè la videosorveglianza ma solo all'esterno della galleria con i due tabelloni che in caso di incidente e SOS attivano immediatamente gli avvisi che nessuno legge (sopratutto del limite di velocità). invito prima di dire fandonie di informarvi. non esiste una sicurezza al 100% ma solo il comportamento umano può far si che si verifichino determinate cose. giustamente se perdi il controllo perchè è scoppiata una gomma o altro è fatalità poteva succedere ovunque, invece qui si parla di elevata velocità (considerate il limite di 40, se entrambi mantenevano il limite l'impatto era a 80, sicuramente si viaggiava intorno ai 50 quindi l'impatto è a 100.) Inoltre i primi tamponamenti avvenuti alla riapertura della galleria nel 2011 erano dovuti ad una testa di minchia che correva con la porche a 100 km/h cosi come hanno identificato le forze di polizia tramite tabelle per gli incidenti, con il coinvolgimento di 3 veicoli. la curva pericolosa è situata all'uscita in direzione castellammare perchè le auto arrivano lanciate dalla galleria e non si accorgono della curva a gomito, con la nuova galleria non ci sono più queste a gomito ma cè il rischio che si corra ancora di più

Adele

21/10/2013 alle ore 09:48

non dovrebbero esistere gallerie a doppio senso di marcia. Se pensate che prossimamente la galleria in questione sarà ancora più lunga, fate voi due calcoli.

Giovanni

20/10/2013 alle ore 17:30

rispondo al commento di Antonio, nel quale scrive che in altri paesi non esistono "gallerie a doppio senso di marcia"..purtroppo, caro Antonio, esistono, basta fare Agropoli-Vallo e continuare fino a Sapri, ce ne sono diverse a doppio senso, per prima quella di Prignano, appena dopo Agropoli, poi quella di Pattano e altre

gianni salvati

20/10/2013 alle ore 13:46

Ho letto tanti commenti sull'ennesimo incidente accaduto in galleria a Seiano, alcuni veramente aberranti ed agghiaccianti.Senza voler fare il solone di turno credo che un impianto di videosorveglianza (telecamere) in tutto il tratto del tunnel e dei lettori targhe dei veicoli (sia per quelli in entrata che in uscita) per risolvere definitivamente il problema. Tutto questo con l'impianto di ricezione e lettura nel Comando di Polizia Municipale di Vico Equense, Comune nella quale è ubicata la galleria di Seiano. Per le spese di acquisto ed installazione del tutto,potrebbero ,inizialmente, contribuire i Comuni della Penisola Sorrentina chiedendo poi contributi alla Regione Campania o all'unione Europea che, a fronte di un serio progetto comunitario, mi risulta, sarebbe disponibile a partecipare per la sicurezza del cittadino. Non credo che costi molto orientarsi in tal senso e comunque qualunque sarebbe il costo non varrebbe la perdita di una sola vita umana! Gianni Salvati, ex amministratore del Comune di S.Agnello.

Antonio

20/10/2013 alle ore 08:36

Be il signor liberato non a davvero il senso della circolazione stradale......... e quasi da ritiro della patente da come parla...... rispetatte il codice.....

Liberato

20/10/2013 alle ore 06:06

La Galleria di Seiano e' nota da anni per la sua pericolosita' e le istituzioni continuano a non fare nulla. Ci sono troppi irresponsabili sulle strade che giocano co la propria vita e con quella degli altri e poi non c'e' nessuna educazione stradale. L'unica soluzione e' il controllo della velocita' media.

Sebastiano

20/10/2013 alle ore 01:05

mi DIMENTICAVO la mia E_Mail:seasiano@libero.it

Sebastiano

20/10/2013 alle ore 01:03

NON FUMO e NON BEVO ALCOLICI, NON mi DROGO, NON HO NESSUN IDEALE POLITICO,- io vorrei trovare UNA RAGAZZA, non pretendo che sia BELLISSIMA, come o visto su internet queste povere RAGAZZE SFORTUNATE che non sanno come TIRARE AVANTI, io avrei bisogno di UNA di loro, in questo modo io sistemo la mia vita e sistemo anche la vita di UNA di queste ragazze facendo una famiglia, non ho preferenze di ORIGINI, di (COLORE), di RELIGIONE, OPINIONI POLITICHE, e se HA BAMBINI, BENE RALLEGRANO la vita casalinga, BEN VENGANO.- a volte se un uomo ed UNA DONNA in DIFFICOLTA’, SAPESSERO DOVE TROVARSI quanti problemi si potrebbero RISOLVERE, sento spesso nei notiziari notizie di coloro che muoiono di freddo.

Frank

19/10/2013 alle ore 23:49

Sig. Libero, guardi che la velocità é proprio il problema principale e lo dice uno che di certo non va piano! Lei sostiene che i limiti non sono serviti a nulla...eppure nell'anno dell'introduzione del sistema tutor sono diminuite le vittime nei tratti autostradali controllati del 50%...poi ovviamente i valori sono calati gradualmente non in maniera così eclatante ma questo dimostra che giocare con l'acceleratore di auto o moto che sia é la strada più breve per incontrare il Creatore!!!

libero

19/10/2013 alle ore 19:55

Salve, prima di tutto sono ovviamente dispiaciuto di quello che è successo. Ma, sappiate che le leggi in italia che hanno rallentato tutti noi, non hanno diminuito le morti sulla strada. Forse perché il problema non sono i limiti! I problemi sono nella testa delle persone.... Ci sono pullman che per far godere il paesaggio vanno a 3 km/h, vecchietti che solo per impiegare il tempo procedono a 1 Km/h..... A che ora dovrebbe partire da Sorrento uno che ad esempio lavora a Salerno?

antonio

19/10/2013 alle ore 16:54

La galleria di seiano quando è nata era già obsoleta,, in altri paesi non esistono gallerie con doppio senso di marcia,, ne esisite una per senso,, poi ci metti la totale non applicazione del codice della strada ( sono sicuro che molti non sanno cosa significa doppia striscia) e l'assenza di controllo da parte delle forze dell'ordine e la frittata è fatta. Il tunnel lo transito spesso e da quello che vedo ,,,se ci fossero dei controlli ogni ora si ritirebbero almeno 200 patenti. Viva l'italia

Adele

19/10/2013 alle ore 14:56

Signor Libero nelle gallerie i sorpassi sono vietati a prescindere, e pensa, oggi forse sei giovane, ma fra qualche anno sarai anche tu nelle condizioni di intralciare il traffico, se ci sono i limiti di velocità forse c'è anche una ragione, se vuoi andare più veloce allora procurati delle ali

libero

19/10/2013 alle ore 12:27

Purtroppo il problema della strada da sorrento a c.mare sono proprio i limiti di velocità. Se invece di 50 si portassero ad 80 vedreste calare gli incidenti drasticamente. Io vado a lavorare tutti i giorni e devo forzatamente rimanere dieto pullman, treruote, vecchietti, incapaci etcetc. Perché non si multa chi non agevola il sorpasso?

melissa

19/10/2013 alle ore 11:57

salve.....ieri finito il mio turno di lavoro, ho percorso la galleria verso le 13.15 - 13.20 e la strada era libera. Ho letto il messaggio mandato da "Alessandro"....l'incidente è avvenuto poco dopo. Controllate che sia il vero ragazzo ad aver scritto il messaggio e non qualcuno che si sia spacciato per lui...

Francesco

19/10/2013 alle ore 09:40

Ma che colpa ne ha la galleria, c'e' un limite di velocita' da rispettare, se poi vogliamo fare i pazzi allora aspettiamoci le conseguenze. Sono automobilista e scooterista e vedo questi ultimi fare gimcane tra le auto a sinistra a destra. Non parliamo delle gallerie, percorrerle d'estate ci si trova un'orda di motociclisti che per scansarli ti devi accostare. Qui dovrebbero intervenire le forze dell'ordine, multare chi sorpassa scelleratamente. Quante volte stai sul corso in auto e trovi scooteristi che senza girarsi a guardare mettono in moto e partono. Poi ce la prendiamo con le strade.............Francesco

GIUSEPPE

19/10/2013 alle ore 09:35

invece di pensare agli errori dell'articolo evita di fare il grand'uomo e pensa a quella povera ragazza che per colpa di qualche criminale ora è in fin di vita riflettete un po su questo e non se eravate 2 o 3 ragazzi o era alle 12.30 o 13.30 non so cos'era per te quella ragazza ma merita tutti i vostri pensieri

redazione

19/10/2013 alle ore 09:16

Va bene grazie abbiamo assunto le informazioni dalle forze dell'ordine se mi dai un tuo cellulare o mi mandi un sms 3381830438.. spero che abbiate apprezzato che nel marasma generale siamo andati sul posto e siamo stati molto attenti a non dare per spacciata la ragazza come hanno fatto altri media.. ci scusiamo per gli errori..

Pollo

19/10/2013 alle ore 08:57

E comunque e assolutamente necessario togliere le ruote da sotto le macchine e motorini e far camminare la gente a piedi

Alessandro

19/10/2013 alle ore 08:56

vorrei segnalare che l'articolo contiene vari errori, innanzitutto eravamo 2 ragazzi e 2 ragazze, poi l' incidente è avvenuto alle 12,30 circa, ed in fine abbiamo volato, si, ma non per 100 metri! rimango disponibile per qualunque domanda, sono ricoverato all'ospedale di Sorrento

angelo

18/10/2013 alle ore 19:09

E comunque è assolutamente necessario installare un sistema di comunicazione di emergenza all'interno della galleria, dove non c'è segnale per i cellulari!

Angelo

18/10/2013 alle ore 19:06

E comunque è assolutamente necessario un sistema di comunicazione di emergenza all'interno della galleria, dove non c'è segnale per effettuare chiamate dai cellulari..!

antonio

18/10/2013 alle ore 18:59

Multe salate , ritiro di patente , telecamere, tutor o altro , possono ridurre ma non evitano purtroppo gli incidenti mortali, quando si va di fretta si dimentica tutto , si abbandonano le buone norme di guida, dove si puo' intervenire, forse in questo caso si, data la piccola lunghezza del tunnel si dovrebbe mettere in condizione di non poter sorpassare. Riducendo la velocita' forse si potrebbe contribuire ad evitare incidenti

antonio

18/10/2013 alle ore 18:24

Per evitare sorpassi azzardati , quindi incidenti mortali , si potrebbe pensare ad una sorta di spartitraffico al centro del tunnel, quindi non permettere il sorpasso E' vero il traffico potrebbe rallentare ( non e' detto), sicuramente il valore della vita' e' ben piu' importante di una manciata di secondi prima "dell'arrivo a casa" .

meta

18/10/2013 alle ore 17:13

sono daccordo anche io la percorro ogni mattina. un sistema di telecamere con lettura targa andrebbe bene anche per rimpinguare le casse dello stato .

Michele

18/10/2013 alle ore 16:53

Mariella ha ragione da vendere! Chi come me è "costretto" a percorrere questa strada (poiché le alternative sarebbero impensabili) si accorge quotidianamente che ci sono troppi, troppi incoscienti... Sottoscrivo il metodo suggerito da Mariella: "tutor in galleria" e chi contravviene deve essere multato per migliaia di euro! Per ora, non possiamo che dolerci per le vite spezzate quest'oggi...

Diventa fan di Positanonews

LA SETTIMANA
SERVIZI