Minori. Soddisfazione del sindaco per l’approvazione in commissione agricoltura della nuova legge sugli agrumeti

0

Una legge che riguarda tutta la Costiera amalfitana e la Penisola sorrentina da Sorrento ad Amalfi e Campania I consorzi di tutela un nuovo ruolo ed una più stretta sinergia con i comuni, oggi sancita e ufficializzata dalla nuova legge approvata dalla commissione agricoltura della camera e che adesso è diretta in aula per la definitiva approvazione. Dichiarazione del sindaco di Minori: “Valorizziamo con un’azione incisiva dei consorzi la difesa del territorio e del paesaggio in una terra d’eccellenza afflitta dal dissesto idrogeologico e dall’abbandono degli agrumeti. Sento il dovere di ringraziare a nome dell’intero territorio della Costa d’Amalfi l’Onorevole Simone Valiante primo firmatario degli emendamenti presentati al testo di una legge importante per valorizzare la limonicoltura e porre i consorzi quali interlocutori primari nelle fondamentali questioni di tutela e salvaguardia dei nostri terrazzamenti. Esprimo gratitudine e soddisfazione per i lavori attenti e puntuali svolti dalla Commissione Agricoltura della Camera, che ascoltando i territori ha approvato una legge che porta nel suo seno le vere istanze degli agricoltori e dei trasformatori presenti nei consorzi di tutela. Li ringrazio perché io stesso, quale Sindaco di Minori, impegnato in prima linea per la tutela idrogeologica e la salvaguardia dei terrazzamenti, ho compiuto in questi mesi un lavoro di raccordo tra le istanze del Consorzio di Tutela del Limone Costa d’Amalfi e la Commissione Agricoltura, che con questa approvazione ha rafforzato le funzioni di tutela, di promozione e valorizzazione già proprie dei consorzi di tutela che trovano ora un arricchimento da ulteriori e specifiche attività di salvaguardia degli agrumeti caratteristici delle aree a rischio di dissesto idrogeologico o di particolare pregio paesaggistico, storico e ambientale, destinando ai consorzi un nuovo ruolo. I consorzi di tutela delle produzioni di agrumi riconosciuti dal ministero delle politiche agricole saranno interessati ad aggiornare le aree di produzione tutelata di qualità, a individuare interventi per migliorare la resa produttiva, i sistemi di irrigazione e di raccolta delle acque, a favorire la stipula di convenzioni o forme di affitto convenzionato in particolare per gli agrumeti abbandonati e parteciperanno assieme ai comuni alla procedura regionale di assegnazione dei contributi previsti per gli interventi di recupero e manutenzione degli agrumeti. L’obiettivo è quello di sostenere e valorizzare una delle coltivazioni caratteristiche del territorio costiero e insulare del Paese sia sotto il profilo produttivo sia sotto quello della difesa del territorio e del paesaggio con il contributo rinnovato e rafforzato dei consorzi. Auspico nelle prossime settimane, e me ne faccio promotore, una riflessione tra il Consorzio di tutela del limone Costa d’Amalfi, la Commissione Agricoltura per ben illustrare pragmaticamente le opportunità concrete e le azioni da svolgere a favore di questo comparto rilevante non solo dal punto di vista agricolo ma fondamentale soprattutto per il turismo in Costa d’Amalfi.

 

Il Sindaco Andrea Reale

 

Lascia una risposta