TANTI ANNI FA…. STORIA, FOLKLORE ,CURIOSITà DELLA PENISOLA SORRENTINA

0

 

Il 6 dicembre 1934, il quotidiano il  ROMA pubblicava questo articolo.

 

Ci è gradito segnalare ai lettori che una raccolta di ben 17 volumi rari è stata, alcuni giorni fa , donata , da un ignoto benefattore, al Museo Correale di Sorrento. Il donatore, poi, a mezzo nostro, l’augurio che altri vogliono imitare il suo esempio. E tale invito va specialmente diretto alle famiglie di Uomini Illustri della penisola Sorrentina. E diano in dono o in deposito anche fotografie, ritratti, opere,memorie dei loro nantenati, per conservarne  memoria perenne nella biblioteca del Museo, ciò è stato già avverato per notabili persone , quali il comm, F.S.Gargiulo di Sorrento, il dottor Gaetano Amalfi di Piano, il prof Ferdinando Scarpati di Meta, il pubblicista Martino Cafiero di Meta, l’illustre storico marchese Gaetano Sersale e il senatore Tito cacace di Meta. Questo Museo che è una delle più belle gemme  che adprni l’aurea corona della bella ed affascinante Sirena, per chi non lo sa, contiene meravigliose raccolte d’arte di straordinaria importanza: Marmi, Mobili, Porcellane ecc. Ricca è la sua biblioteca Tassiana di Storia Patria e di Belle Arti. Il Museo e la Biblioteca accolgono continuamente illustri visitatori e studiosi appassionati, italiani e stranieri che restano sempre entusiasti  per i capolavori del genio e dell’arte che hanno ammirato e ritornano ai loro paesi con nostalgia di rivedere presto la bella cittadina ove sbocciò il più bel fiore di poesia: Torquato Tasso.  ANTONINO DEL DUCA

 

LEGGERE QUESTO ARTICOLO, DI 80 ANNI FA CIRCA, ALLA LUCE degli sviluppo odierni, CATALOGAZIONE DELLA BIBLIOTECA ,con la pubblicazione delle cinquecentine E SEICENTINE , del restauro di Ferdinando Scarpati E TANTE ALTRE OPERAZIONI DI VALORIZZAZIONE, CI MERAVIGLIA A NON POCO.