BORGO MONTE E SS ANGELI CUSTODI. IDENTITA´ E TRADIZIONE DA SALVAGUARDARE

0

Minori. Un piccolo agglomerato di abitazioni arroccate ai piedi della collina, riconoscibile in una borgata con la propria “corte” comune sovrastata dalla chiesetta dei SS angeli Custodi. Il borgo “Monte” è un suggestivo angolo “nascosto” della cittadina che andrebbe di sicuro valorizzato. Intanto è straordinario l’impegno con il quale la sua piccola comunità tiene in vita tradizioni e identità esprimendo il senso più autentico della devozione popolare e di una fede portata avanti anche con sacrifici personali, come nel caso della ristrutturazione del piccolo complesso relgiioso ormai quasi ultimata. Come ogni anno si è svolta la processione de “l’Angelo”, seguita da momenti di allegria e spettacolo pirotecnico a cura del gruppo promotore del borgo e con la collaborazione della parrocchia. Il culto dei Ss. Angeli custodi, anticamente unito con quello di San Michele, si cominciò a celebrare dal secolo XVI con una festa distinta, poi estesa da Paolo V nel 1608 a tutta la Chiesa universale e fissata al 2 ottobre.