Il Sant’Agnello con Uliano resiste alla Libertas Stabia

0

 

Il portiere para un rigore ed il risultato ad occhiali e d’obbligo

 

REDAZIONE – Il Sant’Agnello esce dal confronto derby reggendo l’urto degli stabiesi in un incontro con delle discrete iniziative ma privo di emozioni fondamentali, a parte il rigore errato.

I tigrotti gialloblù per carburare ci mettono ben quarantacinque minuti mentre i biancoazzurri, che hanno una media di età bassa, tengono bene botta, anzi in qualche occasione sfiorano anche la rete del colpaccio. Dopo le solite fasi di studio ecco per assistere alla prima vera occasione bisogna aspettare il 16’ quando Mosca entra in area e pressato dai difensori tenta il tiro a giro, Uliano resta immobile con la palla che esce al lato. Al 21’ su azione susseguente a calcio d’angolo la difesa costiera allontana, ma appostato fuori area c’è Inserra che scocca un tiro che va alto sulla traversa. I locali ci riprovano al 29’ ancora su un corner, dopo la ribattuta della difesa Mosca crossa in area e Loreto è ostacolato da un difensore e la palla va fuori. Mentre al 32’ ci prova Montella dalla distanza, ma il tiro è alto e poi al  40’ Mosca mette dentro per Montella ma Uliano anticipa l’attaccante. Finalmente si vede il Sant’Agnello al 42’ con un calcio di punizione da limite di Serrapica, ma il tiro centrale viene parato facilmente da Amodio. Al 44’ Di Ruocco inizia l’azione sulla fascia, passa a Gargiulo che crossa in area dove svetta Mosca che mette la palla poco alta. Proprio nell’ultimo minuto c’è l’occasione più ghiotta della prima frazione degli ospiti con Gargiulo L che manda in area, a pochi passi dalla porta è appostato Cioffi , ma il suo tiro è ribattuto dal corpo da Amodio.

Il secondo tempo inizia con gli stabiesi che sembrano più intraprendenti, così al 6’ Di Ruocco viene strattonato e tirato giù in piena area, ma l’arbitro da il fallo a favore del difensore santanellese. Dopo due primi Parmentola vede Uliano fuori dai pali e tenta la botta dalla lunga distanza, ma la mira è errata perché la palla va al lato.  Al 13’ Mosca inventa un forte diagonale che impegna Uliano a rifugiarsi in angolo, lo stesso giocatore batte ed in area di testa ci prova Chierchia, il portiere è battuto ma sulla linea salva un difensore che manda in angolo. La Libertas va a tamburo battente ed i costieri stringono i denti poiché Loreto impatta di testa in tuffo, ma il portiere ex Libertas dice di no. I biancoazzurri rompono il ritmo locale al 21’ con un calcio d’angolo sul quale Amodio non ha una perfetta presa e la palla arriva sulla testa di Scippa, ma poi il portiere ferma in presa alta con sicurezza. Al 25’ accade l’episodio che potrebbe cambiare il volto della gara: Montella è atterrato in area da Sessa, l’arbitro assegna il calcio di rigore con l’ammonizione al difensore. Sul dischetto bianco va Chierchia che angola non forte la palla, Uliano ha il giusto guizzo e mette fuori. Lo stesso giocatore ci prova su punizione al 32’, il tiro risulta centrale e facile preda del portiere. Al 36’ ci prova dalla distanza il neoentrato Schettino G, ma il tiro forte è alto sulla traversa. È un assedio locale che però non arriva a nulla: al 38’ Chierchia pesca bene Montella in area, il centravanti defilato colpisce male mettendo la sfera tra le mani di Uliano. Al 43’ il forte tiro di Schettino non prende il giro giusto ed esce di poco al lato. La gara si chiude con il Sant’Agnello che impegna su calcio d’angolo Amodio che respinge a pugni la palla giunta in area.

 

 

CAMPIONATO ECCELLENZA – GIRONE B – 2^ GIORNATA

LIBERTAS TSABIA – SANT’AGNELLO  0 – 0

 

LIBERTAS STABIA: Amodio, Gargiulo, Inserra, Battimelli, Loreto, Esposito (18’st Calvanico), Di Ruocco, Parmentola (24’st Bagnoli), Montella, Chierchia, Mosca (33’st Schettino G).

A disp : Di Martino,  Memoli, La Monica,  Schettino M.    Allen : Maurizio Coppola

F.C. S.AGNELLO: Uliano, Savarese, Scippa, Della Femmina (24’st Macarone), Sessa, Di Donna, Gargiulo ( 1’st. Paladino),  Serrapica, Arcobelli (38’st. Fiorentino), Esposito, Ciuffi.

A disp: Luminoso, Longobardi, Cascone, De Maio.         Allen: Antonio Guarracino

ARBITRO: Donato Giancarlo Cirillo di Salerno

GUARDIALINEE: Stefano Montagnani  (Salerno) – Gerardo Borriello (Battipaglia)

Ammoniti: Inserra (LS) , Esposito V., Serrapica e Sessa (SA)

Note: Al 26’ Uliano para un calcio di rigore battuto da Chierchia; spettatori circa 150, recupero: 0’pt e 4’ st.

 

GIUSEPPE SPASIANO