Amalfi arrestati due studenti a Tovere per droga

0

Amalfi. Avevano con loro 300 grammi di hashish e, perciò, ai loro polsi sono scattate le manette. L’operazione contro il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti in Costiera Amalfitana è stata portata a termine dai carabinieri della Compagnia di Amalfi, diretti dal capitano Alberto Sabba, che hanno individuato e arrestato i due pusher, G.A. 20 anni e A.S. 25 anni, entrambi studenti, incensurati e residenti ad Amalfi. I militari sono entrati in azione nel corso di un normale controllo della circolazione stradale, in località Tovere, nel territorio comunale di Amalfi. All’alt i due studenti hanno manifestato nervosismo e, soprattutto, tanta impazienza e, perciò, i carabinieri hanno voluto vederci chiaro e assicurarsi se i loro sospetti potessero corrispondere alla realtà. Perché è apparso alquanto insolito il comportamento dei fermati e, pertanto, i miliari hanno proceduto alla perquisizione personale. Addosso ai giovani sono stati rinvenuti 300 grammi di hashish, suddivisi in 3 stecche da 100 grammi ciascuno. Droga che, molto probabilmente, sarebbe stata “smerciata” e distribuita tra i consumatori della Costiera. G.A. e A.S. sono stati condotti in caserma e, dopo le formalità di rito, sono stati tradotti presso la casa circondariale di Salerno-Fuorni. Adesso dovranno rispondere del reato, in concorso, di produzione e detenzione illegale di stupefacente ai fini di spaccio. La droga, invece, è stata sequestrata ma sono ancora in corso le indagini per capire quali siano i canali di approvvigionamento, per non consentire che altre partite di hashish possano giungere sul comprensorio amalfitano. Anche perché il fenomeno del consumo e dello spaccio sta assumendo in Costa d’Amalfi connotati sempre più preoccupanti, nonostante i ferrei controlli dei carabinieri. (g.d.s.)