Opinioni digitali – il delicato momento del Pd

0

Giovanni Farzati, Reporter Senza Frontiere-Positanonews
 
Pd;  panzer Renzi  si sente già vincitore, nota stonata,  50% del PD che non si riconosce nè nei modi nè nelle idee di Renzi ma al tempo stesso si rende conto che la grancassa mediatica gioca tutta in favore di Renzi; quando la storia si morde la coda, anche nella prima repubblica,la DC era piena di casi nei quali un cavallo di razza a Palazzo Chigi veniva sistematicamente azzoppato da un altro purosangue rimasto a Piazza del Gesù, ma il tempo in politica non passa mai? sempre la stessa solfa?
 
 Si può pensare a un Renzi premier, ammesso che vinca, con il partito in mano a Bersani, D’Alema, Fioroni, Finocchiaro, Latorre….? evidente che con il modo di fare e raccontare la politica di oggi, indipendentemente dai risultati, le regole ormai lasciano il tempo che trovano;  Renzi è l’unico che può diventare leader per acclamazione, Cuperlo? mi pare sia troppo fuori tempo, poteva raccogliere consenso quando si faceva politica con la testa, ora è tempo di sentimenti non di ragionamento, quindi, avanti con Renzi.

 

Non ci resta che piangere! 460 delegati su 940 non rispondono alla cartolina di precetto; viene da chiederci se il PD è dimezzato oppure è del tutto svanito?  sperare in tempi migliori è lecito.