Ravello. Presentato il progetto "Playing on our heartstrings"

0

Oltre 60 date, quasi 200 appuntamenti tra concerti, visite guidate, workshop, degustazioni di prodotti tipici, convegni e laboratori di artigianato. Sono alcuni dei numeri del progetto “Playing on our heartstrings. Viaggio tra i tesori nascosti di Ravello: arte, natura e lavoro degli uomini”, approvato nell’ambito del Por Campania Fesr 2007/2013. Il calendario della manifestazione è stato reso noto questa mattina nell’ambito della presentazione dell’iniziativa “Nove mesi di eventi”, promosso dall’assessorato al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania. Festival di arte, cinema, teatro, musica e tradizioni che, fino a maggio 2014, contribuiranno ad accendere i riflettori su numerose località della Campania. L’oggetto dell’azione di valorizzazione del progetto del Comune di Ravello “Playing on our heartstrings” (Far suonare le corde del cuore) è un insieme costituito da una parte dalle evidenze architettoniche e dagli scenari naturali, dall’altra dal lavoro degli agricoltori che nei secoli hanno interagito con il territorio, trasformandolo. In un percorso lungo 5 mesi, dal 24 ottobre prossimo al 31 maggio 2014, location degli appuntamenti in programma saranno monumenti e luoghi insoliti, individuati nello spettacolare paesaggio naturale e culturale ravellese. «Alla base della proposta turistica del nostro progetto c’è la scoperta di una Ravello che non vuole farsi apprezzare solo per la musica e gli spettacoli e che, al turista attento, potrà rivelarsi senz’altro più ricca, varia ed interessante di quella che solitamente si propone sulle scene mondane – sottolinea il sindaco di Ravello, Paolo Vuilleumier – Una formula che punta anche a destagionalizzare i flussi di visitatori, con una auspicata, positiva ricaduta sulle strutture ricettive e sulle attività commerciali della nostra città». Informazioni sul programma saranno presto disponibili sul sito www.unescoamalficoast.it