Praiano e Costiera Trasporti pubblici sotto accusa "Facciamo turismo non pecore"

0

 “Facciamo turismo non pecore”, è lapidario ma efficace uno storico operatore turistico di Praiano in Costiera amalfitana a proposito dei recenti disagi dei trasporti pubblici. Sotto accusa tutti, sia quelli interni che quelli di linea Amalfi – Sorrento “Ne succedono di tutti i colori, ogni giorno è un caos ed intasamento, turisti e cittadini come sardine, ai Mulini autobus pieno all’inverosimile..ma non solo..” E incalza un’altra operatrice “Sa cosa mi ha detto un’operatore al quale chiedevo la cortesia per piacere di portarmi una coppia di veneziani? Li metta nel balule…” E non ne parliamo di quello che succede alla Sponda vera odissea per i turisti esasperati qui abbiamo sentito frasi assurde “Che ci venite a fare qui?”… Precisiamo che non sono tutti così,ma questi episodi fanno clamore.. Intanto a Praiano in particolare bisogna rendere più scorrevole il traffico affinchè non rimanga la “strozzatoia” della Costiera, molti rimangono bloccati con i tubi di scappamento in funzione o si fermano dove capitano anche all’ingresso di attività creando non pochi danni a tutti, ma anche, bisogna dirlo, bisogna evitare il parcheggio selvaggio delle auto nel centro di Praiano perchè diventa davvero un’inferno per tutti, sopratutto nelle ore di punta.