Positano Virginia Attanasio del San Pietro "Più giapponesi, ma c´è meno eleganza in giro"

0

Positano. Troviamo Virginia Attanasio con “Zarina”, il suo cane boxer, a passeggio di pomeriggio a Laurito, all’uscita dell’Hotel Il San Pietro di Positano, una eccellenza della Costiera amalfitana e del mondo, iniziata con Carlino Cinque e proseguita con Salvatore e Virginia Attanasio, e poi da Carlo e Vito Cinque. “Il boxer lo abbiamo cercato in tutta Italia per poi trovarlo a Siena, curioso che si chiamasse Zarina, mentre mio fratello lo chiamavano Zass che è una translitterazione dalla parola Zar, che gli deriva dal nonno che stava sempre con i russi all’epoca – ci racconta Virginia mentre passeggiamo – A Salvatore abbiamo dedicato il ristorante di sopra che non aveva nome”. Il turismo come è andato? “Ci sono meno italiani, vedo aumentare i giapponesi…”. Come la vede Positano e chi la frequenta? “Ci vorrebbe maggior cura anche nelle persone, più educazione e più eleganza, inviterei le ragazze a non uscire con uomini che si presentano con la maglietta corta, noi abbiamo al ristorante a disposizione di tutti camicie e pantaloni per questo…”.

 

Lascia una risposta