Cetara, costa d´Amalfi. Ladro di motorini, aveva nove anni

0

Cetara, costa d’Amalfi. Ladro di motorini, aveva nove anni. Il furto sventato dai carabinieri di Salerno e Vietri sul mare a Cetara – riportato da Positanonews, il giornale della Costiera amalfitana e Penisola sorrentina – aveva un protagonista giovanissimo. A rivelarlo oggi è “Il Mattino” di Napoli, quotidiano della Campania. A soli 9 anni controllava la presenza o meno del bloccasterzo sui motorini che poi complici più grandi rubavano. Grande è stato lo sconcerto dei carabinieri quando si sono trovati di fronte il ragazzino, forse anche un po’ impaurito dall’inseguimento a sirene spiegate. Non è escluso che il piccolo sia stato una pedina nelle mani dei più grandi e non abbia capito fino in fondo il significato di quel «controllo». I carabinieri, oltre che recuperare il piccolo lasciato solo lungo la strada amalfitana, non possono fare molto (data l’età non è punibile) ma certo le istituzioni competenti dovranno farsi carico del suo futuro. In manette sono finiti Alfonso e Christian Senatore di 21 e 19 anni, mentre i complici (altri due minorenni) sono stati denunciati. Ad assicurare alla giustizia i quattro ladri sono stati i militari della stazione di Vietri sul Mare ed i colleghi dell’aliquota radiomobile della compagnia di Salerno, che hanno bloccato un tratto dell’Amalfitana per acciuffare i ladri che avevano rubato a Cetara un ciclomotore. Per i due maggiorenni sono scattati gli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo, mentre i minori sono stati affidati ai genitori dopo essere stati denunciati per concorso in furto.