Cava de´ Tirreni. Festeggiamenti finiti in tragedia, un petardo uccide il 20enne Marco Massa

0

Cava de’ Tirreni. Doveva essere un sabato sera di festa, per festeggiare le nozze d’oro dei nonni della fidanzata. E invece i festeggiamenti si sono trasformati in tragedia per Marco Massa, il 20enne di Cava de’ Tirreni che, per una tragica fatalità, mentre stava preparando un mortaio per i fuochi d’artificio che avrebbe dovuto sparare in serata nel giardino della sua abitazione viene colpito in pieno al volto dalla deflagrazione della polvere da sparo che stava maneggiando, ed è morto sul colpo. La tragedia si è consumata poco dopo le ore 15.30 di ieri, nel cuore della frazione metelliana di San Pietro. Massa si trovava nel giardino della sua abitazione, che si trova proprio alle spalle della chiesa parrocchiale di San Pietro a Siepi ed a pochi passi dall’area dei prefabbricati leggeri e dal campo sportivo della frazione e, mentre stava armeggiando della polvere da sparo – con molta probabilità per testare la funzionalità del petardo – qualcosa non è andato per il vero giusto. Infatti, il ragazzo non ha avuto nemmeno il tempo di accorgersi di quello che stava succedendo che dal grosso petardo è partito un colpo che l’ha investito in pieno volto, uccidendolo all’istante. Sul posto i primi ad intervenire sono stati gli agenti del commissariato di Polizia di Cava de’ Tirreni ed una volante del settore anticrimine della Questura di Salerno, unitamente ai Carabinieri della tenenza di Cava de’Tirreni e del Reparto territoriale di Nocera Inferiore. Nel frattempo, nel giro di pochi minuti, sul luogo della tragedia sono giunti immediatamente anche il personale medico e paramedico del 118 con un’autoambulanza della Croce Bianca, i quali si sono trovati davanti una scena straziante. Infatti, il volto del giovane è stato dilaniato dalla violenta esplosione, tant’è che brandelli del corpo sono stati rinvenuti anche nel raggio di qualche centinaio di metri del luogo della deflagrazione. Sul posto è giunto anche il magistrato di turno, la dottoressa Elena Guarino, ed il medico legale per effettuare i primi rilievi e l’esame esterno del cadavere. Agli occhi degli inquirenti, dopo aver ascoltato anche i parenti del ragazzo presenti che hanno assistito alla tragedia, la dinamica dell’incidente è apparsa subito chiara. Infatti, l’autorità giudiziaria ha immediatamente disposto il dissequestro della salma che è stata riconsegnata ai genitori. Quella di ieri per Marco Massa doveva essere una serata di festa, dal momento che nel giardino della sua abitazione dovevano festeggiare le ‘nozze d’oro’ dei nonni della sua ragazza, con la quale si era fidanzato da pochi mesi. Il destino, però, purtroppo è stato beffardo e la festa si è trasformata in tragedia. I funerali del giovane si terranno questo pomeriggio alle ore 16 nella chiesa di San Pietro. (Valentino Di Domenico – Metropolis)