Atrani, Costiera amalfitana. Muore annegato a soli 47 anni Angelo Amendola

0

Atrani, Costiera amalfitana.  Angelo Amendola, l’uomo trovato privo di conoscenza a pochi metri dall’arenile, purtroppo non ce l’ha fatta.  Persona buona, voluta bene da tutti, era un appassionato di nuoto. Ad accorgersi del suo malore un addetto dell’hotel Luna, poi un noleggiatore ha permesso al 118 di intervenire, fra il panico dei bagnanti.   Portato sulla spiaggia, l’uomo ha ricevuto i primi soccorsi dai sanitari del 118 dell’Asl di Salerno, che l’hanno prontamente trasportato per le cure del caso presso l’Ospedale Costa d’Amalfi di Castiglione di Ravello , dove l’Equipe della Rianimazione lo attendava per praticare la manovre di rianimazione specifiche, essendo in arresto cardiaco. Le manovre nel tentativo di rianimarlo sono durate più di un’ora ma non sono valse a nulla in quanto l’uomo è deceduto. La vittima viveva ad Atrani e lavorava al Bar Francese di Amalfi. Avrebbe compiuto 47 anni il prossimo 13 agosto.

La salma è stata  spostata presso la sala mortuaria dell’Ospedale costa d’ Amalfi a Castiglione di Ravello. Angelo Amendola lascia una moglie e una bambina di sei anni. Lo strazio che c’è in città ad Amalfi e ad Atrani è terribile. Facciamo le nostre condoglianze a tutta la famiglia  E’ la terza persona che perde la vita a mare, prima un uomo di Sorrento a Priano, poi un paio di giorni fa  un altro morto a mare a Furore, dove ci sono state proteste per i tempi di intervento e la mancanza di presidi sanitari sulle spiagge non  predisposti da Positano fino ad Atrani 

 I funerali mercoledì alle 11 alla Cattedrale di Amalfi