10 agosto. si festeggia san Lorenzo,patrono di Scala

0

Dal latino Laurentius, proveniente da Laurentum, antico borgo del Lazio, citato da Virgilio, in cui cresceva la sacra pianta del laurus (alloro). In dialetto nostrano l’alloro si dice “lauro”. Si festeggia il 10 agosto in onore di sal Lorenzo arcidiacono, che subì, durante la persecuzione comandata da Valeriano, il martirio a fuoco lento su di una graticola. Patrono dei bibliootecari, cuochi, librai, pasticcieri, vermicellai, pompieri, rosticcfieri, lavoratori del vetro, di Alba,. Ardenno, Attiglianmo, Carignano, Grosseto, Roma. Il Santo è sepolto nella cripta della confessione di san Lorenzo fuori le mura a Roma—————————————————- A Scala grande festa patronale con pontificale, processione, concerto del complesso bandistico nella piazza della cattedrale, fuochi di artificio.——La notte del 10 agosto è “la notte dei desideri”, delle stelle cadenti, delle stelle brillanti che accompagnano i sogni degli innamorati. A Ravello concerto, nell’ambito del Ravello festival, all’alba nella piazza del duomo, dirimpettaia della piazza di Scala.———— auguri di felice onomastico a Lorenza Gabola, affascinante salernitana, insegnante dell’IPSAR di Nocera inferiore.- Lorenzo Rispoli, cavese, amatore ciclista, insegnante di matematica- giovane Lorenzo Fusco dell’architetto Giuseppe – al pensionato Lorenzo Galibardi – a Lorenzo Civale della cooperativa Minori 2000- Lorenzo Oliva, scalese, insegnante di lingua straniera in pensione- g.a.

Programma dei festeggiamenti a Scala

9 agosto – La mattina solenne celebrazione eucaristica. Alle 20.00 il canto del Vespro.

10 agosto – La mattina alle sante messe e alla messa Solenne delle 10.30.
Alle 19, dopo la Santa Messa, la processione si snoda per le vie del Paese accompagnata dai canti e dalle preghiere e si conclude con il Canto del Te Deum ed il bacio della reliquia.