Vietri sul mare ci sono i divieti di balneazione ma gli stabilimenti non espongoo i cartelli

0

Vietri sul mare cerniera fra Salerno e la Costa d’ Amalfi è guerra per la balneazione . Il divieto di balneazione c’è ma non si vede: è quanto denuncia il portavoce del Comitato cittadino Vietri Milleottocentosei, il professor Vittorio De Luca, dopo che i dati delle analisi sulle acque hanno rilevato che il mare di Vietri è balneabile, con esclusione delle zone a destra ed a sinistra del Fiume Bonea, ovvero dove ricade la spiaggia libera e parte di uno stabilimento balneare. La polemica nasce da un’ordinanza emessa dal sindaco Francesco Benincasa il 3 giugno scorso, dove si affermava che, anche quest’anno, c’era il divieto di balneazione in alcune zone della cittadina della Costiera amalfitana . Il 5 luglio viene affissa all’Albo Pretorio del Comune l’ordinanza di giugno che sancisce l’interdizione alla balneazione. «Con una differenza – fanno notare dal Comitato – i concessionari di stabilimenti balneari a cui è stata notificata hanno l’obbligo di esporre il cartello di divieto. Eppure nell’ordinanza di quest’anno non sono stati indicati questi stabilimenti balneari». Ci hanno pensato quelli del Comitato che, «quale contributo di chiarezza e partecipazione alla cosa pubblica, a tutela della salute dei cittadini e con spirito di servizio», hanno effettuato una serie di accertamenti presso l’Utc, riuscendo così ad individuare le strutture che ricadono appunto nell’area interdetta la balneazione. Il dossier è stato consegnato al Comune. Nel contempo il Comitato cittadino Vietri 1806 fa appello alla forze di minoranza affinchè tutelino i cittadini: «Speriamo che qualche consigliere informi la cittadinanza sul divieto di balneazione. Noi sappiamo che il divieto c’è ma non vediamo nessun cartello. Eppure qualche Amministratore o funzionario – direttamente o indirettamente interessato alla gestione degli stabilimenti balneari – sa dell’obbligo dettato dalla legge». Antonio Di Giovanni