Massa Lubrense cane sta male alla baia di Ieranto nessuno lo soccorre

0

Salve redazione del positano news, volevo segnalare un evento a mio parere grave: ieri, domenica 4 agosto mi trovavo con un gruppo di amici a mare, in località baia di ieranto,quando, verso le 14 abbiamo avuto la sfortuna di assistere alla scena di cui appresso. Un cane a causa del viaggio in macchina che aveva precendetemente affrontato, e dei quasi 40 gradi presenti lungo il sentiero che porta alla detta baia, è stato colpito da un attacco di calore; sono stati minuti di forte panico, la scena è stata raccapricciante, il cane si è accasciato al suolo con forti difficoltà respiratorie. La padrona ha richiamato l’ attenzione dei bagnanti e dei soggetti addetti alla salvaguardia della baia che provvedevano a chiamare la guardia costiera, la quale però rispondeva di non poter intervenire, in quanto quel tratto di mare non è percorribile con imbarcazioni, e aggiungeva che avevano emergenze più importanti da affrontare. Non è mio intento porre in dubbio l’esistenza di altre difficoltà cui questi dovevano far fronte in quel momento, ma qualsiasi fosse il loro impegno, non penso sia una buona ragione per omettere di prestare soccorso ad un animale in difficoltà. X fortuna sul posto era presente un nostro amico veterinario che ha prestato primo soccorso all’animale. Chiudo con una domanda che mi sono posto: se invece d trattarsi di un cane, si fosse trattato di una persona,si sarebbero comportati diversamente?? è vero che la baia, in quanto riserva marina non è percorribile con barche, ma l’esistenza di un emergenza non è un valido motivo per derogare a tale divieto?? Grazie per la Vs. attenzione.

Lascia una risposta