sant´Agnello il mercato delle pulci

0

Sabato e domenica nella piazza sede del Municipio nasce il mercatino delle pulci, fortemente voluto dall’attuale assessore al turismo Giuseppe Gargiulo, manifestazione caratteristica, di impatto turistico e che certamente piace anche agli abitanti peninsulari. Certamente originario della Francia, questo tipo di esposizione di oggetti usati e di scarso prezzo, è attualmente in uso in tutto il mondo. Il più vasto ed esteso è il marché aux puces di Montreuil, dove si trova veramente di tutto, dalla ciotola scheggiata dal valore di poche centesimi, ai quadri rinascimentali italiani di altissimo livello e costo, visitarlo tutto in una giornata è davvero difficile. Il più noto, anche perchè ripreso nel nome da molte trasmissioni e situato a Notting Hill, dove è stato ambientato il film di successo internazionale il “Diario di Bridget Jones”è quello di Portobello Road, o market detto dai locali,nella città di Londra. Molti collezionisti, lo è anche, ovviamente, chi raccoglie “Puffi” o giocattoli “Ingap”o campanelle natalizie svedesi, spendono gran parte del loro tempo libero a girare per mercatini. Il più noto e vasto in Italia è quello di Arezzo, con un percorso che scende da Piazza Grande e copre quasi tutto il centro, e che comporta un affluenza continua di visitatori che usufruiscono degli alberghi e dei ristoranti del posto, difficile trovare posto durante la manifestazione. Perugia nella sua Rocca offre maggior selezione, avendo meno spazio,spandendosi sul magnifico belvedere. Sant’Agnello certamente saprà farsi valere in questo campo, come già eccelle in altri. Geppi Rossano

Lascia una risposta