Antidolorifici Ibuprofene richiamati in Canada per errore di etichettatura.

0

Antidolorifici Ibuprofene richiamati in Canada per errore di etichettatura. Le etichette attuali affermano erroneamente che i prodotti sono confezionati con tappo a prova di bambino. Lo “Sportello dei Diritti” chiede se il problema riguarda anche l’Ue e l’Italia Nella costante attività di monitoraggio delle allerte lanciate dalle autorità sanitarie internazionali e di ogni paese, lo “Sportello dei Diritti”, in data odierna segnala quella lanciata dal Ministero della Sanità canadese che ha emesso un advisory nel quale afferma che centinaia di Safeway Ibuprofene Liquid Capsules (200 mg capsule, 72 in ogni contenitore) e Ibuprofene capsule liquide (200 mg, 72 capsule in una bottiglia) sono stati richiamati a causa di un errore di etichettatura. Attualmente, le etichette sulle bottigliette riporterebbero erroneamente la dicitura che sono confezionati con un tappo a prova di bambino. I prodotti, in realtà potrebbero rappresentare un rischio per i bambini che potrebbero aprire la bottiglia e ingerirne il contenuto. Il dicastero della Salute del Canada ha avvertito che il rischio di ingestione da parte dei bambini può causare un’overdose di ibuprofene e gravi conseguenze per la salute tra cui convulsioni, insufficienza renale, problemi cardiaci sino al coma. I primi sintomi di sovradosaggio comprendono nausea, vomito, letargia e dolore addominale. L’istituzione del paese nordamericano ha consigliato i consumatori che sono in possesso attualmente del farmaco, di tenerlo fuori dalla portata dei bambini e restituire le bottiglie in questione dove sono state acquistate. Alla luce di tale allerta,Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, chiede alle autorità sanitarie europee ed italiane se il problema riguarda anche l’Ue o l’Italia ed in caso affermativo di adottare urgentemente analoghe misure. (Giovanni D’Agata)