Salerno ragazzina 14enne ricattata per foto hard interviene la polizia

0

Salerno ragazzina 14enne ricattata per foto hard interviene la polizia IL COMUNICATO UFFICIALE. Il Procuratore Franco Roberti a capo della procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, all’esito di una delicatissima attività di indagine, ha disposto una missione internazionale in Albania. L’attività investigativa nasce allorquando la Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Campania, diretta dal dott. Domenico Foglia, ed in particola la Sezione di Salerno ha ricevuto la denuncia di una mamma, la quale aveva scoperto che la figlia minore di 14 anni da circa due anni era costretta a cedere alle terribili richieste di un uomo che l’aveva adescata attraverso noti social network. La ragazzina da quando però aveva deciso di interrompere ogni rapporto, cancellando tutti i contatti virtuasli, si era vista prima inviare le proprie fotografie e i propri filmati ad amici e parenti e poi pubblicarli sui forum della comunità in cui viveva. Una attività persecutoria durata diversi mesi, che non si è arrestata neanche quando la Polizia Postale di Salerno ha oscurato i siti dove quelle immagini venivano pubblicate. Le serrate indagini hanno consentito di accertare che le connessioni dell’uomo provenivano da Ip albanesi. Grazie alla grande sensibilità mostrata dalla Procura della Repubblica di Tirana, attraverso una intensa attività di cooperazione internazionale è stato possibile risalire agli intestatari delle linee telefoniche abbinate a quegli Ip. Alla luce delle risultanze investigative, la decisione di inviare a Tirana il personale specializzato della Sezione di Salerno della Polizia Postale, che avevano eseguito le investigazioni. Il 23 e 24 luglio pertanto a Tirana, gli Agenti dela Polizia Postale di Salerno coordinati dal Sostituto Roberto Penna, la Polizia albanese di concerto con il Procuratore della Repubblica di Tirana costantemente assistiti dal personale della locale sezopne dell’Interpol hanno proceduto alla perquisizione locale di sei abitazioni, ad acquisire dichiarazioni da persone informate ed al sequestro di materiale informatico. 31/07/2013