L´ultimo libro di Rosemary Jadicicco

0

(m.c.) – Dal Nord al Sud, l’ultimo libro di Rosemary Jadicicco, in libreria da qualche giorno, riscontra un buon successo di vendita sebbene la crisi che attraversa la cultura in Italia. Il libro prende spunto dal vissuto dell’autrice, giornalista, laureata in filosofia con un passato di docente al Nord dove ha elaborato il convincimento di dover far luce sulla difficile coesistenza, che spesso si crea fra cittadini del Nord e lavoratori provenienti dal Sud. Attraverso 60 temi scolastici, scritti da trenta studenti del Nord e trenta del Sud, è emerso un fenomeno strisciante, ancora poco noto o minimizzato dai media, ma tuttora presente. E’ possibile coglierne tutta la potenzialità negativa allo stadio, terreno privilegiato di scontro, dove le differenze e i contrasti emergono con maggiore evidenza. Ma è proprio dal calcio “pulito” – sostiene l’autrice – che si può ripartire per sperare di correggere questi atteggiamenti deprecabili. Il F.A.R.E. (Football Against Taviani in Europe), l’organizzazione che promuove la lotta al razzismo a tutti i livelli, attiva in 37 paesi, potrebbe efficacemente sensibilizzare gli sportivi e i tifosi verso un comportamento ed uno spirito inclusivo, dentro e fuori dello stadio, anche nell’ambito di questa piccola, ma ugualmente inaccettabile, discriminazione di casa nostra. Il libro, 141 pagine, 14 euro fa parte della collana ” Gli Emersi – Narrativa ” dell’Editore Guida. Uno dei paragrafi s’intitola: Non tutti i nordisti sono egoisti. Un altro: Il Nord si presenta meglio, o ancora: Il settentrione scavalca il meridione, oppure: Como – Bari in serie B, oppure: Garibaldi ci occupò a fin di bene” e in Quasi tali e quali, un inno al Presidente De Laurentis, alla squadra del cuore e al povero Marco Simoncelli, ricordato allo stadio San Paolo. La Jadicicco, ritornata a Napoli, dove insegna materie letterarie in Istituti superiori, collabora alle pagine culturali di alcune riviste e quotidiani. Ha pubblicato: Sedici poesie con l’editore Mario Guida. Con la casa editrice Manni due raccolte di poesie: Frammenti di vetro e La tigre sul sofà ed il testo di narrativa Interviste dal passato che ha ricevuto il premio internazionale Emily Dickinson. Ha avuto diversi riconoscimenti da parte dell’Unesco ed anche altri importanti premi letterari. Il Professor Giorgio Barberi Squarotti ha inoltre espresso parole di encomio verso la sua poesia. Si dedica anche alla pittura, che intende e sente come strettamente connessa alla scrittura e che ama riprodurre sui propri testi.