Avellino. Incidente sul bus di una gita, 38 i morti, tra i quale anche dei bambini. VIDEO DIRETTA

0

SOTTO DIRETTA – Tragedia in Irpinia. Un volo di trenta metri dopo un impatto con numerose vetture. L’incidente ha coinvolto un pullman con una quarantina di passeggeri a bordo, lungo l’autostrada A16 Napoli-Canosa; varie auto tamponate dall’autobus che rientrava da Telese Terme verso Napoli. E’ avvenuto su un viadotto tra Monteforte Irpino e Baiano, in provincia di Avellino. Molte le vittime: testimoni riferiscono di 30 corpi nella scarpata, poi dalle ricostruzioni fatte in nottata le vittime arriverebbero a 38, se non addirittura a 39.

Immediati i soccorsi di Vigili del Fuoco e Polstrada. Il lavoro nel groviglio delle lamiere è reso più complicato dalla mancanza di illuminazione e dal guardrail di cemento in bilico sui soccorritori. 

“La situazione è critica” – ha detto il caposquadra dei Vigili del Fuoco Pellegrino Iandolo – “i nostri uomini stanno lavorando per salvare quante più vite possibile mentre su di loro incombe la minaccia di questi pezzi di cemento che, in bilico sul viadotto, potrebbero precipitargli addosso. Altro personale sta lavorando per mettere in sicurezza il guardrail pericolante”.

 

BILANCIO IN AGGIORNAMENTO – I soccorritori non sanno ancora precisare il numero delle vittime. Sono stati accertati inizialmente sette morti dalla Questura, tra cui l’autista, e dei feriti. Ma testimoni raccontano di 30 corpi coperti da lenzuoli bianchi. Tra i passeggeri diversi bambini, alcuni (quattro o cinque secondo fonti dei Vigili del Fuoco) sarebbero stati estratti vivi. I feriti sarebbero stati trasportati all’ospedale di Nola.

AUTOSTRADA CHIUSA – Il tratto autostradale è stato chiuso al traffico. Prima di precipitare, l’autobus avrebbe travolto diverse auto. Autostrade per l’Italia ha fatto sapere che il pullman è sopraggiunto in velocità nei pressi di un rallentamento di traffico – nonostante quest’ultimo fosse segnalato – tamponando una serie di autovetture, prima di finire giù dal viadotto.

“DI RITORNO DA UNA GITA” – Nell’autobus – si apprende dai Vigili del Fuoco – c’erano una quarantina di persone che avevano partecipato a una gita a Telese Terme e tornavano verso Napoli. La destinazione finale sarebbe dovuta essere Giugliano. La zona dove è avvenuto l’incidente è particolarmente impervia e questo – riferiscono i soccorritori – rende “particolarmente difficoltose le operazioni”. 

GUASTO AI FRENI – 
Potrebbe essere stato un guasto tecnico ai freni a causare l’incidente. E’ quanto si apprende da fonti della questura di Avellino che fanno sapere che fra le prime ipotesi formulate dopo i primi accertamenti c’è anche quella che i freni non abbiano tenuto mentre l’autobus percorreva una curva. Successivamente si parla di scoppio di una ruota e dell’autista, pure morto, come l’organizzatore, che ha cercato di evitare auto incolonnate. GLI AGGIORNAMENTI DI SKY IN DIRETTA