GOLETTA VERDE: DEPURAZIONE IN CRISI MA IN COSTA D´ AMALFI IL MARE E´ PULITO

0

Nessuna delle province della Campania che affaccia sulla costa è indenne dai problemi di trattamento dei reflui che finiscono in mare. E nel 2012 oltre la metà dei controlli Arpac sugli impianti non è risultato a norma. Sono i risultati di Goletta Verde di Legambiente ; ben 19 punti sui 31 monitorati hanno evidenziato la presenza di scarichi non trattati adeguatamente con presenze di valori di Escherichia coli e enterococchi intestinali al di sopra dei valori consentiti dalla normativa vigente. Per quattordici di questi il giudizio è stato di “fortemente inquinato”. Un quadro a tinte fosche che non risparmia nessuna delle tre province che si affacciano sulla costa tirrenica: Napoli, Caserta e Salerno. Situazione ugualmente critica in provincia di Salerno, dove sono risultati fuorilegge otto campionamenti sugli undici eseguiti. Due i prelievi effettuati nella città capoluogo, uno dei quali risultato fortemente inquinato (alla foce del fiume Irno in via Lungomare Tafuri). Entro i limiti di legge la carica batterica riscontrata, invece, nei pressi della spiaggia di via Mantegna. A Pontecagnano i due prelievi effettuati hanno superato la soglia di batteri consentita dalla legge. Per il primo campionamento (effettuato in via Mare Jonio, Lungomare Magazzeno, alla foce del torrente Asa) il giudizio è stato di “fortemente inquinato”; per il secondo (alla foce del fiume Picentino) di “inquinato”. Stessa situazione per i due prelievi effettuati a Capaccio: fortemente inquinato il campione prelevato alla foce del fiume Sele; inquinato quello alla foce del fiume Capodifiume. A Battipaglia oltre i limiti (giudizio “inquinato”) la cariche batteriche delle acque prelevate alla foce del canale scarico di idrovora, in località Lido Lago. Fortemente inquinato, invece, il prelievo alla foce del fiume Solofrone nel comune di Agropoli. Due, i prelievi a Castellabate, entrambi in località Ogliastro Marina, uno “fortemente inquinato” (quello alla foce del Rio Arena) e uno entro i limiti (alla spiaggia di via Falcone). Nessun problema, infine, riscontrato nel prelievo effettuato in mare a Marina Grande di Amalfi, all’altezza della Torre Saracena.