Turismo: nel primo semestre 2013 aumentano le presenze a Capri. +7,23% totali, +15% di stranieri

0

Aumentano a Capri arrivi e presenze nelle strutture alberghiere e ricettive (b&b, affittacamere, case vacanza) dell’isola. Segnali positivi emergono dal rapporto statistico diffuso dall’Azienda Autonoma Cura Soggiorno Turismo Isola di Capri relativo ai mesi da gennaio a giugno. Nel primo semestre del 2013, infatti, si registra un aumento pari a +7,23% di presenze totali (che riguardano un minimo di tre pernottamenti negli alberghi o nelle strutture turistiche) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. In merito alle presenze straniere i dati ufficiali evidenziano un aumento ancora più rilevante: 15% in più del 2012. Calo contenuto del turismo italiano che si è fermato a -4,23%. Stranieri in aumento anche negli arrivi alberghieri (meno di tre notti): da gennaio a giugno, nel primo semestre, sono arrivati il 13,75% in più di clienti stranieri, con un calo del 5,82% di turisti italiani. La media globale dei due flussi turistici comunque evidenzia un dato positivo con un aumento di +5,54% complessivamente tra italiani e stranieri. Nel commentare il dato, che in un periodo di crisi annunciata sancisce l’alto indice di gradimento per Capri in particolare del vacanziere d’oltralpi, l’avv. Fernanda Speranza, commissario dell’Azienda Turismo, da poche settimane al timone dell’ente di Piazzetta Cerio, dichiara: “Siamo molto soddisfatti per i segnali positivi emersi dalle ultime rilevazioni statistiche, non solo per il dato relativo ai primi sei mesi dell’anno ma anche al solo giugno, che ha visto soltanto una contenuta contrazione di presenze italiane ma un circa +20% di presenze straniere, segno che fuori dai confini l’Isola di Capri continua a mantenere inalterato tutto il suo fascino”. Ancora una volta nella hit parade delle presenze straniere a fare la parte del leone è il turista americano che sceglie di soggiornare in una delle strutture alberghiere di Capri e Anacapri raggiungendo un aumento dell’11,92% rispetto all’anno scorso. Seguono i turisti tedeschi con +7,54%, quindi inglesi e francesi. New entry il turista australiano e canadese, in aumento i turisti russi e boom anche dei paesi emergenti e dei nuovi mercati rappresentati da Brasile e America Latina. I dati positivi dei primi sei mesi potrebbero essere riconfermati anche nel mese di luglio; negli uffici dell’Azienda di Soggiorno cominciano ad affluire i primi dati e il consuntivo verrà fatto nei primi giorni di agosto. A tastare il polso dei mercati, secondo quanto già annunciato dagli stessi operatori turistici, i numeri rilevanti di giugno potrebbero essere bissati a luglio e continuare nel corso dell’estate se il trend positivo del turismo straniero sarà riconfermato. I rapporti statistici sono disponibili sul sito ufficiale dell’Azienda www.capritourism.com.

INFORMATORE POPOLARE