BENVENUTO PIPITA-OGGI LE VISITE MEDICHE -LUNEDI LA PRESENTAZIONE AL SAN PAOLO.VIDEO L´ARRIVO A ROMA

0

Video L’arrivo di Gonzalo Higuain a Roma guarda la differenza con l’arrivo di Cavani a Parigi

 

 

 

Diego Armando Maradona, ieri operato agli occhi, manda una lettera d’amore ai tifosi del Napoli e esalta il Pipita Higuain: «Con lui si può tornare a vincere come ai miei tempi»Sara’ il capocannonieree della serie A

Il Pipita è a Roma: visite mediche a Villa Stuart insieme a Reina, poi sarà azzurro

Higuain sara’ presentato lunedi prossimo al San Paolo in occasione dell’amichevole con il Galatasaray

Leggi anche:http://www.positanonews.it/articoli/99578

/colpaccio_del_napoli_preso_el_pipita_pupillo_di_maradonaper_gonzalo_higuain_siamo_ai_dettagli_fra_poco_lannuncio_uffic.html

 

Con Higuain si può sognare. Anche perché dopo l’attaccante franco-argentino, arriveranno altri campioni a dare man forte agli azzurri. Parola del presidente De Laurentiis, pronto in queste ore a qualche annuncio storico. Higuain al Napoli libera la fantasia della gente e autorizza qualche sogno proibito.

Gianni Di Marzio, ex allenatore napoletano e profondo conoscitore del calcio estero, non ha dubbi: «Higuain è un calciatore da scudetto, il Napoli non ancora. Agli azzurri non basta l’attaccante argentino, c’è bisogno di un centrocampista che organizzi il gioco come Candreva. Il laziale è maturato tantissimo e potrebbe fare il metronomo alla Pirlo in mezzo al campo. Sta nascendo un bel Napoli, attenzione però, voglio dare un consiglio a Benitez: Albiol non può assolutamente giocare come centrale di centrocampo. Lo spagnolo è un ottimo difensore che deve giocare solo in difesa».

Patrizio Oliva, ex grande boxeur, è anche appassionato di calcio. «Higuain è una garanzia. Tra quelli disponibili sul mercato, è da considerarsi la scelta migliore anche se a me sarebbe piaciuto tantissimo Torres. L’argentino è l’ideale per gli schemi di Benitez, forse addirittura più di Cavani: sa muoversi anche in orizzontale, calcia con entrambi i piedi, è forte di testa. Il Napoli che sta venendo alla luce è molto interessante oltre che intrigante: se arriva un altro campione, potrà giocarsela con la Juve fino alla fine».

Maurizio Marinella, il re delle cravatte e presidente del circolo Posillipo, è pronto a scommettere sulla voglia di rivincita della squadra: «Con maggiore convinzione forse nella scorsa stagione si poteva anche conquistare lo scudetto. L’ossatura è rimasta quasi invariata, i “vecchi” trasmetteranno ai nuovi arrivati grande voglia di vincere. Higuain mi piace, è un fior di attaccante ma anche gli altri acquisti del Real Madrid lasciano ben sperare. Credo che con altri due ritocchi potremmo essere finalmente da scudetto».

Clemente Mastella, ex ministro, ora europarlamentare e storico tifoso del Napoli, ha pronta la griglia scudetto: «Con l’arrivo di Higuain, vedo Napoli, Milan e Fiorentina contendere il tricolore alla Juve che resta la favorita. Ma con almeno un altro innesto di spessore, si può ripetere il duello della passata stagione tra azzurri e bianconeri. Lo stesso Higuain concorrerà a vincere la classifica dei bomber, Balotelli e Gomez saranno i suoi principali avversari. Higuain garantisce solidità al reparto avanzato partenopeo». E nel ritiro di Dimaro i tifosi già dedicano cori al Pipita: «Don din, don din: intervengo da Torino ha segnato Higuain».