OMAGGIO A BOCCACCIO CON IL DECAMERONE RIVISITATO DAI GIOVANI DI RAVELLO

0

Ravello, Costiera amalfitana Un’omaggio a  Giovanni Boccaccio (Firenze, 16 giugno 1313 – Certaldo, 21 dicembre 1375) nel settimo centenario della nascita. Per l’occasione il Gruppo Teatrale “La Ribalta”, il Forum dei Giovani e l’A.S.D. Costiera e Monti Lattari, in collaborazione con il Comune, hanno inteso convogliare i propri sforzi, ognuno nel proprio campo, per non far passare sotto silenzio un avvenimento così importante e ricordare uno fra i maggiori narratori italiani e europei del XIV secolo, legato a Ravello dal suo Decameron che nella seconda novella della quarta giornata, il poeta fiorentino parla del mercante ravellese Landolfo Rufolo che tra varie peripezie riesce a riappropriarsi delle ricchezze perdute, pareggiando in conti con la fortuna. Proprio questa storia testimonia l’opulenza di Ravello tra il 1200 e il 1300. “Omaggio a Boccaccio… il Decameron” è il titolo dell’adattamento teatrale delle novelle “Ser Ciappelletto”, “Landolfo Rufolo”, e “Andreuccio da Perugia”, che sarà rappresentato nell’incantevole location dei Giardini della Principessa di Piemonte, lunedì 5 agosto 2013, alle 21,15. All’eveno parteciperanno le allieve della Scuola di Danza di Ravello che realizzeranno alcune coreografie di balli medioevali, appositamente create dall’insegnante Clelia Giacco. Le musiche, invece, saranno eseguite dai ragazzi della scuola secondaria di Ravello. «Non potevamo mancare all’appuntamento con la storia – ha dichiarato il regista Alfonso Mansi -. Dopo circa quarant’anni di esperienza, abbiamo voluto cimentarci in un lavoro nuovo, molto impegnativo. Ce la stiamo mettendo tutta e, alla fine, sicuramente i risultati arriveranno». «Con l’adattamento, il testo è stato reso più fruibile, più comprensibile, senza mai intaccare, anzi esaltando, la bellezza di una prosa che in alcuni punti sfocia in una vera e propria poesia» conclude Mansi. Gli attori in erba del Laboratorio Teatrale “la Ribalta”, curati da Gregorio Casanova e Angela Imperato, nei prossimi giorni si recheranno negli alberghi e negli esercizi pubblici della Città della musica per illustrare a ospiti italiani e stranieri la novella “Landolfo Rufolo” e il contenuto dell’iniziativa. Mercoledì, 7 agosto 2013, alle ore 17,30, nuovamente nei suggestivi Giardini della Principessa di Piemonte, si svolgerà una tavola rotonda sul tema: “Boccaccio e Ravello”. Interverranno il prof. Giuseppe Gargano, direttore Scientifico del Centro Cultura e Storia Amalfitana e la prof.ssa Amalia Galdi dell’Università degli Studi di Salerno. «Sono molto soddisfatto della sinergia che si è creata fra le varie associazioni che operano sul territorio di Ravello – dice il presidente de “La Ribalta”, Gianluca Mansi -. Tutti hanno aderito con entusiasmo all’idea che noi abbiamo lanciato e stiamo, così, proseguendo un discorso di collaborazione già iniziato da tempo e che mira all’abbattimento di ogni steccato politico e ideologico». La realizzazione della lodevole iniziativa, accolta con interesse dalla cittadinanza, vede la collaborazione delle realtà economiche cittadine per la copertura delle inevitabili spese che il progetto comporta.