Il Sorrento sta per accordarsi con Pitino e Chiappino

0

 

 

Forse tutto la settimana prossima, ed ecco il probabile staff, mentre lo stadio langue

 

SORRENTO – Forse il solleone sta sciogliendo il ghiaccio che si era formato intorno ai colori rossoneri dopo il niet di Battisti e forse anche di Chiappino che voleva pensarci ma qualcosa si prospetta all’orizzonte.

Dopo che il gelo aveva preso un poco tutto l’ambiente del sodalizio costiero ed i tifosi, giustamente per un loro verso, che ‘musicavano’ note amare poiché non si muoveva nulla, ora grazie al quel non stare fermi sotterraneo, sembra spuntare qualcosa dal cilindro. Infatti l’amministratore unico D’Angelo, che già aveva virato verso sia altri direttori sportivi che allenatori, ha cercato nell’ex d.s. della Nocerina, Pitino, il possibile uomo che fa a caso dei costieri. Nella riunione che c’è stata venerdì sera si era fatto il suo nome, e detto fatto, si è avuto subitaneamente un contatto telefonico, poi il contatto è diventato a quattro occhi con l’avvocato D’Angelo e si è constatato che il d.s. sarebbe favorevole a venire in costiera. E sembra che secondo alcune voci, sperando che non siano ancora una volta smentite, si sia trovato l’accordo sia con Pitino che con Chiappino, che aveva detto che voleva pensarci, inducendo il club costiero a virare su Favarin. Forse il pensare o non, o qualche altro fattore hanno fatto si che egli si butti in questa nuova e prima avventura tra i professionisti, dopo aver avuto esperienza con la primavera del Genoa. Ma forse la buona notizia, il se è d’obbligo, si parla anche del nuovo staff: il secondo dovrebbe essere Marco Nappi, ex attaccante del Genoa e lo scorso anno alla guida degli Allievi Nazionali del Savona. Si prevede anche il ritorno di Alfredo Geraci come preparatore dei portieri. Anche il nuovo preparatore atletico, che prenderà il posto di Raffaele La Penna, approdato alla Juve Stabia, sarà di scuola rossoblù, forse Simone Fornari.

Mentre sulla questione Campo Italia, sembra essere scesa la nebbia che si volesse far si che lo si avvolgesse per sempre. Tutti vorrebbero che ci sia un’agognata svolta e che si mettesse fine alla parola speranza, perché chi di ‘speranza vive disperato muore’. Diciamo che lo spettacolo di Made in Sud che si andrà a svolgere proprio al Campo Italia il 6 agosto potrebbe dare un ulteriore scossone al restyling, sperando che non resterà un sogno come quello per una persona normale andare sulla Luna.

 

   Marco Nappi

 

 

GIUSEPPE SPASIANO