Salerno Scarano e lo Ior De Luca incompatibile come sindaco si sfoga

0

 

Sul quotidiano LA CITTA’ il titolo di apertura è:

 

«I soldi per Salerno? Lo Ior sapeva». Secondo monsignor Scarano la banca del Vaticano informata del movimento di capitali dalla Svizzera Il Papa riceve la lettera del prelato e apre l’inchiesta sull’Apsa. Rivelazioni sui D’Amico.

 

La foto notizia: Governo e politizia. L’incompatibile De Luca si sfoga: «A maggio neanche lo stipendio». Rettificato l’emendamento che “salva” i sindaci dei piccoli comuni che svolgono anche attività parlamentare. Incompatibile quindi De Luca che ieri si è sfogato a LiraTv: «Scatenata l’ira di Dio, intanto a maggio non ho preso nessuno stipendio». Il governo incassa la fiducia su Alfano,Pd sfilacciato.

 

Di spalla: Movida. I gestori dei bar «Senza musica qui chiudiamo»

 

Ed ancora: Scuola. Niente attestato Il liceo Tasso va sotto accusa.

 

Sempre di spalla: Porto. Gasolio in mare per rifornire una nave cargo.

 

A centro pagina: «Sanità divisa in parrocchie». La Cgil contro la Regione sugli ospedali di Agropoli, Scafati e Cava. Non si placa lo scontro sulla sanità pubblica in provincia di Salerno. La Cgil parla di «questione di parrocchie» in merito alle scelte fatte per gli ospedali di Agropoli, Scafati e Cava. Summitdei sindaci cilentani.

 

Ed ancora: Trasporti. Sita: le corse sospese per le ferie d’agosto.

 

E poi: Imprese & Mercati. Ance: edilizia “green” per battere la crisi.

 

Taglio basso: Lotito e Mezzaroma in ritiro. Salernitana: oggi la presentazione di Sanderra a Chianciano. È il giorno di Lotito e Mezzaroma. Domani in ritiro i due proprietari del club presenteranno il nuovo allenatore Sanderra, dopo il ribaltone di due giorni fa. Ancoraincerto il destino di Susini, mentre Mariotto dovrebbe restare nel club granata. In prova l’attaccante francese Reyza Saudant.

 

Ed ancora: Il caso. A Galderisi la causa contro l’ex patron.

 

E poi: Napoli. Fumata nera per J. Cesar I tifosi sognano Ibra

 

Sul quotidiano METROPOLIS la notizia di apertura è:

 

Don Nunzio e il perdono dal Papa. Scandalo Ior. Inviata la missiva al Santo Padre. Commento negativo dal Vaticano. La confessione: “Ecco come gli amici evadevano il fisco attravesro l’Apsa”.

 

Ed ancora: Mercoledì prossimo sarà di nuovo interrogato dai giudici romani.

 

In primo piano: In ritiro Lotito mette tutti in riga. Ma perde la lite con Galderisi.

 

Di spalla: Agropoli. La Corte dei Conti chiede 800 mila euro ad Alfieri e ai suoi assessori

 

Ed ancora: Pontecagnano. Ricorso elettorale al Tar Udienza il 24 ottobre Anastasio: “Anomalie”. C’è la data per il ricorso elettorale presentato da Antonio Anastasio: il Tar ha fissato la prima udienza per il 24 ottobre. Il consigliere provinciale già candidato a sindaco precisa: “La nostra azione non è contro il sindaco o questa maggioranza ma è inerente ad alcune disattenzioni tecniche che vogliamo vengano esaminate da chi di dovere”.

 

Sempre di spalla: Vallo della Lucania. Scacco alla gang dei cimiteri: avevano compiuto 32 furti in due anni nel Cilento

 

A centro pagina: Chiesto l’ergastolo per D’Agostino. Salerno. Il boss viene indicato come esecutore materiale dell’omicidio di Antonio Nese. Non sarebbero emersi nuovi elementi per scagionare Giuseppe D’Agostino dall’accusa di aver ucciso, Antonio Nese. Il procuratore generale Antonella Giannelli ha chiesto la conferma della condanna all’ergastolo per il boss. Nel 2011, i giudici dell’Assise gli inflissero il massimo della pena: carcere a vita con isolamento diurno, per essere stato uno dei killer di Nese, ucciso il 5 marzo del 1996, in via Galloppa a Torrione, davanti ad un circolo

 

Ed ancora: Fisciano. Abusi sessuali No dal giudice Diego Landi resta in cella.

 

E poi: Salerno. Scippatore evita linciaggio in via Nizza: arrestato. Scippa una donna in via Nizza e scappa in un negozio dove trova un finanziere in borghese che lo ferma e lo sottrae alla gente che voleva farsi giustizia. L’uomo, un giovane di nazionalità ucraina, è stato tratto in arresto dalla polizia

 

Ed ancora: Operazione Marcolinos, Benicchi fa scena muta durante l’interrogatorio davanti al gip

 

Taglio basso: Si ribalta trattore, muore schiacciato. Vibonati. Il 38enne Franco Citera lascia un figlio e la moglie incinta. Ha perso la vita mentre con il proprio trattore era impegnato a caricare dei tronchi. Ma il mezzo agricolo si è ribaltato e il 38enne Franco Citera è rimasto schiacciato

 

Sempre in basso: Polla contro Terna per la centrale elettrica.

 

A fondo pagina: Capaccio. Voza chiede i danni a Sica e Marino. Per gli 880mila euro da restituire alla Ragioneria di Stato. La giunta comunale guidata dal sindaco Italo Voza pronta a chiedere i danni agli ex primi cittadini Enzo Sica e Pasquale Marino per i fondi revocati dell’area 220 a Paestum.

 

E poi: Eboli, per stalking condannato Glielmi