Il Sorrento è pronto a ripartire da Peluso

0

Il Sorrento potrebbe tuffarsi sul mercato solamente fra qualche giorno. Giusto il tempo di colmare le caselle, ancora vuote, di allenatore e direttore sportivo e si ripartirà. Ma sia chiaro, senza spese pazze. In pole per la panchina rimane Chiappino, ruspante tecnico della Primavera del Genoa. Come ds non è un mistero che piaccia molto Battisti, ex Chieti. Gli accordi sono dietro l’angolo, le ufficialità imminenti. E ciò non chiude la porta all’eventualità di una permanenza di Avallone: il dirigente salernitano potrebbe ricoprire un incarico differente. Magari da team manager. Si vedrà. Capitolo acquisti: poche voci, pochi abboccamenti. Un sondaggio, a quanto pare, c’è stato nelle ultime ore con l’entourage di Maurizio Peluso. Reduce da un’annata passata a metà fra Aversa Normanna e Gavorrano, l’attaccante potrebbe rientrare nei progetti del Sorrento. Ex Pisa e Juve Stabia, Peluso sarebbe disposto a tornare in Campania. Elemento rapido, dal dribbling facile e con il senso del gol, potrebbe rappresentare il sostituto ideale di Guitto, ormai diretto altrove. Il fantasista scuola Empoli non vuole rimanere a Sorrento e sta valutando le offerte che gli sono finora arrivate. A cominciare dal Foggia, in serie D. E’ chiaro però che la cessione del baby Tammaro al Genoa ha aperto una corsia preferenziale con il Sorrento. E con l’arrivo di Chiappino in panchina potrebbero essere spalancate le porte ad almeno tre giovani di talento in forza ai liguri. Avvolti finora nel mistero i nomi, ma si parla già di accordi – sulla parola – pronti a essere suggellati con firme e annunci di rito. Resta ancora in attesa di un cenno, invece, Generoso Rossi. Il portiere più volte ha fatto sapere di essere disponibile a continuare l’esperienza a Sorrento anche dopo la retrocessione amara ai playout contro il Prato. La curva l’ha sempre sostenuto, lo identifica come il capitano della squadra che ripartirò dalla Seconda divisione, ma per ora non c’è nulla di certo. Così come sono ancora da definire le intese con il centrocampista Beati e l’attaccante Musetti. Entrambi non rientrano nei piani economici del Sorrento e sono con le valigie in mano. (Salvatore Dare – Metropolis)

Lascia una risposta