PRAIANO ASSOLTO IL BARMAN ARRESTATO PER DROGA. ERA USO PERSONALE

0

A fronte di questo comunicato in sede processuale il giovane a noi completamente sconosciuto è stato assolto, siamo stati i primi a precisarlo e successivamente  abbiamo deciso  anche di cambiare il titolo e la didascalia

Praiano, Costiera amalfitana Il 13 luglio 2013, alle ore 10.30 circa, in Praiano (Salerno ), il personale della Stazione di Positano (SA), in conclusione di un’attività d’indagine svolta d’iniziativa, traeva in arresto, in flagranza di reato, per produzione e detenzione illegale di stupefacente ai fini di spaccio in violazione dell’art. 73 c. 1 d.p.r. 309/90, come modificato dalla l. 46/05: · P. R. classe 1977, residente a Praiano in provincia di Salerno,  celibe, barman, incensurato. Il predetto, a seguito di perquisizione domiciliare, veniva trovato in possesso di: gr. 15 di marijuana; nr. 3 bustine contenenti in totale nr. 81 semi di canapa indiana, il tutto sottoposto a sequestro. L’arrestato, espletate le formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, sarà ristretto in regime degli arresti domiciliari, presso il proprio domicilio, in attesa del rito direttissimo .

fonte Comunicato Compagnia di Amalfi

Inserito da Michele Pappacoda

 

Aggiornamenti , abbiamo saputo, a fronte di un comunicato pubblicato,  in un commento che potete leggere sotto, che la persona interessata è uscita ed è libera. SOTTOLINEIAMO che Positanonews è l’unica testata a riportarlo  fra le almeno dieci che hanno pubblicato la notizia ad aver pubblicato questo aggiornamento e diamo la parola a tutti, cosa che non fanno altre testate. Auguriamo le migliori cose al ragazzo, di cui, che ci crediate o meno, non conosciamo le generalità, facciamo il nostro lavoro onestamente, con passione e con professionalità e, sopratutto, umanità che ci spinge, pur non avendone gli elementi, a pubblicare anche questa nota- Aggiungiamo che la persona in questione ha dimostrato l’uso personale 

Nel corso dell’udienza di garanzia celebratasi lunedì 15 luglio scorso, il G.I.P. non ha convalidato l’arresto a P. R., il 35enne di Praiano trovato in possesso di 15 grammi di marijuana e tre bustine contenenti 81 semi di canapa indiana lo scorso sabato.

Revocata, dunque, la misura cautelare illegittimamente invocata dal P.M. per carenza dei presupposti di legge.

L’Autorità Giudiziaria ha prontamente rilevato l’assoluta inesistenza dei presupposti della flagranza di reato, nonché la palese inconsistenza ed insufficienza degli elementi forniti. La condotta dell’uomo, assistito dagli avvocati Giuseppe Criscuolo e Massimo Criscuolo del Foro di Roma, non risulta in alcun modo perseguibile dalla legge penale.

Il Direttore Avvocato Michele Cinque