Piano di Sorrento. Dopo gli esposti ancora senza gara per il trasporto pubblico.

0

Piano di Sorrento. Ancora senza gara ordinaria per il servizio di trasporto pubblico, nonostante le richieste e gli esposti di Anna Iaccarino, combattiva consigliere di opposizione, che richiedeva il rispetto delle regole nell’interesse dei cittadini. Il Comune della penisola sorrentina si affida provvisoriamente ad una gara temporanea dal prossimo primo agosto sino al 31 ottobre con una base d’asta sui 4500 euro al mese, 10 corse giornaliere per gli oltre 19 chilometri fissati all’interno del percorso. La prima partenza dalla principale piazza di Piano di Sorrento ci sarà alle 7.30 nei giorni feriali, mentre slitterà di un’ora per quelli festivi, questo dice il bando. Ma la cittadina della penisola sorrentina vive una situazione “anomala”, fare una gara pubblica è un preciso obbligo di legge al quale, secondo gli esposti di Anna Iaccarino, il comune di Piano non adempie da oltre 15 anni. L’obbligo del prezzo di 1 euro è poi solo un palliativo, basti vedere quello che succede con tutte le altre società che vincono gare di trasporto pubblico locale per capirlo. Ma non è questo il punto, sulla gestione del trasporto pubblico di Piano ci sono state contestazioni e dubbi di tutti i tipi alle quali l’amministrazione di Ruggiero non è stata in grando di rispondere.