Sapri, lutto cittadino, funerale di Massimo Impieri, poliziotto morto a Crotone

0

 Si chiamava Massimo Impieri ed aveva solo trentaquattro anni il giovane agente di polizia stradale, originario di Sapri, morto stanotte mentre si trovava in servizio all’incrocio tra la strada statale 106 jonica e la 107 Silana in contrada Cipolla nel Comune di Crotone. Impieri era intervenuto con la sua pattuglia per regolare il traffico ed evitare incidenti dopo che un’auto era rimasta in panne. All’improvviso un’altra macchina, sopraggiunta a grande velocità, lo ha travolto ed ucciso sul colpo. Il padre di Massimo è stato per anni a capo della Polizia Stradale del centro più popoloso del Golfo di Policastro. Rintracciato ed arrestato il pirata della strada, nel cui sangue è stato trovato un tasso alcolemico superiore ai limiti di legge (esattamente 1, 39 g/l). Le accuse per lui sono di omicidio colposo, omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza. Dolore ed incredulità a Sapri sui volti delle tantissime persone, in larga parte giovani, che conoscevano ed apprezzavano la serietà nel lavoro, l’affabilità ma soprattutto la grande generosità del giovane agente, che attualmente lavorava alla Polstrada di Crotone. Grande appassionato di calcio e tifoso del Milan, Impieri è stato anche arbitro nei campionati minori della Campania. La bara con il corpo del giovane agente è arrivata a Sapri nel tardo pomeriggio. Domattina verrà allestita la camera ardente nella chiesa dell’Immacolata dove, sempre domani alle 17:30, verranno celebrati i funerali.

Radioalfa  (Vito Sansone)