Massa Lubrense. Vigili urbani, spuntano i rinforzi: il Comune ingaggia nuovi agenti

0

Massa Lubrense. Sicurezza e viabilità sono le nuove parole d’ordine a Massa Lubrense. L’estate è arrivata e ha portato con sé i soliti problemi: code di auto in particolare nei fine settimana, fenomeni di micro criminalità e traffico. Per fronteggiare al meglio l’emergenza gli enti locali stanno rinforzando i propri organici di polizia municipale. Non è stato da meno il Comune di Massa Lubrense. Nei prossimi giorni per le strade del città dell’olio ci saranno almeno altri tre agenti in più. I problemi di organico più volte sollevati dal comandante, Rosa Russo, dovrebbero essere risolti. Nessun concorso per ingaggiare nuovi vigili, ma accesso alle graduatorie messe a punto dai Comuni della penisola sorrentina. Liste aperte a Sorrento, Meta, Sant’Agnello e Vico Equense che sono state letteralmente prese d’assalto dall’ente municipale di Massa Lubrense. Sono 9 i candidati selezionati che dovranno poi essere sorteggiati per rispondere alla possibilità di essere impiegati per 60 giorni come agenti di polizia municipale. Nell’elenco delle graduatorie spulciate manca quella del comune di Piano di Sorrento. Un atto sostanzialmente dovuto e mirato, dettato dal possibile conflitto di interessi e potenziali polemiche. Infatti, il comandante della polizia municipale di Massa Lubrense, Rosa Russo, è assessore in carica dell’ente municipale di piazza Cota. In tempo di tagli e difficoltà economiche delle amministrazioni locali non ci saranno problemi per il bilancio dell’ente di largo Vescovado. Le casse comunali di Massa Lubrense non si alleggeriranno. La copertura economica all’ampliamento del numero degli agenti sarà concessa dalla destinazione dei proventi delle multe secondo quanto fissato dalla normativa. La legge prevede che una quota delle somme riscosse con le sanzioni sia destinata per le assunzioni stagionali o a progetto. Una scelta calcolata nei minimi dettagli e che dai prossimi giorni diverrà realtà non appena i «fortunati» metteranno nero su bianco sul contratto di assunzione per i 60 giorni stabiliti dalla procedura. (José Astarita – Metropolis)