Fuoco in una cucina a Piano di Sorrento

0

 

Al secondo piano del Parco dei Pini, appartamento reso inservibile

 

 PIANO DI SORRENTO – Siamo intorno all’ora di pranzo ed una signora anziana dimentica il fornello del gas acceso e va a fuoco l’intera cucina ma alla fine è salvata dalla Protezione Civile di Piano di Sorrento.

Intorno alle ore 12,30 circa alcune persone vedono del fumo uscire da un appartamento sito al secondo piano del Parco dei Pini di fronte al supermercato Tre Esse e subito vengono allertati sia i Vigili del Fuoco del distaccamento di Piano di Sorrento che la Protezione Civile e nel contempo tutte le altre forze dell’ordine. Ad accorrere sul posto sono gli uomini della Protezione Civile di Piano di Sorrento comandati da Giuseppe Coppola che si trovano di fronte uno scenario inguardabile. Una cucina in fiamme anche perchè la parete rivestita in doghe di legno aveva preso fuoco a causa del fornello del gas lasciato acceso ed un’anziana signora che, in preda al panico ed intontita per le esalazioni, non sa come muoversi. Per prima viene evacuata la signora e nel contempo vengono sia chiuse tutte le porte delle camere dell’abitazione per non far spargere sia il fumo che il gas che era nell’aria, viene chiusa anche la manopola della condotta principale del gas dell’ala del palazzo e staccato il pulsante della corrente elettrica. Perchè ci poteva anche essere qualche esplosione che poteva far accadere il peggio e perciò, prevedendo anche questa brutta ipotesi, il comandante della protezione Civile carottese ha fatto evacuare, non senza qualche difficoltà, l’intera ala del palazzo. Sul posto si portano anche i Carabinieri della stazione di Piano di Sorrento coordinati dal maresciallo Daniele De Marini che hanno accertato come è accaduto il fatto e gli uomini della Polizia Municipale coordinati dal maresciallo Marco Porreca. Nel contempo arrivano anche i Vigili del Fuoco che erano stati impegnati alcuni minuti prima al Capo di Sorrento e con le maschere antigas entrano nell’appartamento e spengono le fiamme. Alla fine “tutto è bene quel che finisce bene”, la signora è salva ma purtroppo l’abitazione, a causa del propagarsi del fumo, è inservibile. Un plauso va a tutti ma specie alla Protezione Civile carottese che finalmente avendo il delegato ad essa sta facendo del tutto per attrezzarsi in caso di emergenza di vario genere, ma soprattutto di calamità naturali. Ed il delegato Francesco Gargiulo si sta attivando per questo, andando anche nella sede della Regione Campania per dire e far tenere presente quali sono i problemi che ci sono, non solo a Piano di Sorrento ma anche in costiera sorrentina.

 

GUSEPPE SPASIANO