Agropoli. La strada “restringe” la spiaggia. Polemiche sull’intervento in atto a Trentova.

0

Agropoli. Stanno suscitando proteste i lavori in corso tra Trentova e lo “scoglio del sale”: il Comune, insieme a privati, ha deciso il ripristino di una strada che era diventata impraticabile a seguito di smottamenti. Alcuni però sostengono che tali operazioni, le quali dovrebbero concludersi sabato prossimo, avrebbero compromesso, oltre che la colorazione delle acque sottostanti, anche la conformazione stessa di una delle calette esistenti nell’area. «Basta recarsi nella zona interessata dai lavori – spiega un bagnante – per notare che la spiaggetta prima esistente tra il Lido Jamaica e lo scoglio del sale è quasi completamente scomparsa: al suo posto è rimasto un minuscolo rettangolo di sabbia mista a terra dove è possibile distinguere facilmente i segni dell’intervento delle ruspe». «La spiaggia precedentemente esistente – concludono altri bagnanti– molto più ampia, è stata coperta quasi interamente dalla strada in via di completamento, che presenta dimensioni molto più ampie rispetto alla precedente». All’appello di residenti e turisti si unisce anche Aldo Romano di Sel che afferma: «Il comune ha intenzione di acquistare l’area di Trentova ma se questo è il trattamento che vuole riservargli è meglio lasciarla nello stato in cui si presenta oggi». «I lavori che si stanno operando – conclude – sono svolti in una maniera vergognosa, senza che alcun intervento venga messo in atto da parte delle associazioni ambientaliste». Da Palazzo di città, invece, rassicurano: «si sta svolgendo tutto secondo le regole. La discesa che porta sulla spiaggia dello scoglio del sale è stata operata per far scendere le ruspe sull’arenile, a breve verrà rimossa». (Andrea Passaro – La Città)