Cava de´ Tirreni. Ok alla riqualificazione di piazza Bassi

0
10

Cava de’ Tirreni. Novità importanti sul fronte opere pubbliche nella città di Cava de’Tirreni. Se da un lato, però, ci sono buone notizie per la tanto attesa riqualificazione di Piazza Bassi, nel cuore dell’antico borgo dei Pianesi, dall’altro c’è da registrare l’ennesimo stop per la realizzazione di una nuova piazza al posto della palestra Parisi, alle spalle della Mediateca Marte. Il 22 maggio scorso la giunta ha approvato il progetto preliminare relativo alla riqualificazione di Piazza Bassi, che è il cuore del borgo della frazione Pianesi. L’intervento, che rientra nell’ambito del programma “Più Europa”, prevede la riqualificazione della piazza e il trasferimento dell’attuale viabilità in sottosuolo così da realizzare un’unica ed ampia area pedonale. Lo spazio così ricavato sarà, quindi, fruibile dai cittadini e sarà attrezzato per consentire l’aggregazione sociale. Prevista, inoltra, anche l’eliminazione del manufatto che ospita i 7 box che attualmente deturpano la piazza, l’eliminazione della sosta degli autoveicoli, la valorizzazione e un miglioramento qualitativo degli edifici circostanti la piazza, ed in generale di tutta l’area dei Pianesi, e la restituzione della centralità all’antica chiesa di San Gabriele, accanto a cui sarà costruita una torre. “Tale progetto – si legge nella delibera – è legato strategicamente a quello di Villa Rende (finalizzato a promuovere la nuova “Casa della Musica” all’interno del circuito fruitivo delle attività culturali del Borgo), ha la prerogativa di risolvere esigenze di ridefinizione della qualità urbana del comparto dando una soluzione al vuoto urbano generato delle demolizioni operate negli anni ’60, da cui ebbe origine l’attuale Piazza Bassi, con l’intento di farlo diventare perno attorno a cui convogliare le varie attività socio culturali dei Pianesi”. Previsti, infine, anche una serie di interventi di recupero e riqualificazione di Via Farano, via Baldi, via De Bonis e Largo D’Ursi. Il costo complessivo dell’intervento ammonta ad € 1.993.050,53. Brutte notizie, invece, per quanto riguarda la realizzazione di una nuova piazza al posto della Palestra Parisi. Infatti, venerdì sera, il parlamentino cittadino ha rinviato la discussione dell’ordine del giorno relativo proprio all’acquisizione dalla Regione Campania dell’immobile. In realtà, dopo l’illustrazione dell’argomento da parte del sindaco Galdi, l’opposizione storica, Fratelli d’Italia ed anche il Pdl, hanno chiesto ed ottenuto il ritiro dell’ordine del giorno. Manca, infatti, la copertura finanziaria. Il costo complessivo dell’immobile è pari a 353mila euro, di cui € 52.950 già anticipati nel 2004, € 123.550 da versare all’atto della stipula dell’atto di trasferimento (somma già disponibile in bilancio), ed € 176.500 entro il 31 dicembre 2014. Quest’ultima somma, però, dovrà essere impegnata sul prossimo redigendo bilancio 2013, poiché c’è la necessità di provvedere alla relativa copertura finanziaria ed al rispetto del Patto di stabilità. Intenzione dell’amministrazione Galdi è quella di abbattere l’immobile dell’ex palestra Parisi per far spazio ad una nuova piazza. (Valentino Di Domenico – Metropolis)

Lascia una risposta