Pompei. Sequestrato il giardino abusivo del bar «Coffee House»

0

Pompei. Sequestrato il giardino del bar «Coffee House» di via Plinio. Posti i sigilli anche ad una veranda a due piani presente all’interno dell’area del locale. E’ accaduto venerdì scorso. Sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissariato di Polizia, insieme con il personale della Soprintendenza archeologica. L’area interessata dall’abuso è stata così sottoposta a sequestro. In particolare, secondo quanto accertato dalle forze dell’ordine, subito dopo l’ingresso del locale, sul lato sinistro, c’era una zona adibita a giardino con tavolini e sedie per far accomodare i clienti. Ovviamente, senza alcuna autorizzazione. Adesso attorno all’area ci sono i sigilli posti dagli agenti di polizia. Nel mirino degli uomini in divisa è finita poi una veranda a due piani presente sul resto del bar. I sigilli in quel punto erano stati già messi anni fa. Di seguito sono stati violati e, venerdì scorso, i poliziotti hanno provveduto a un nuovo sequestro. Già da tempo erano arrivate denunce al commissariato attraverso le quali le persone si lamentavano dell’attività notturna svolta dal bar. A quanto pare, all’interno del locale si faceva baldoria fino a tarda notte. Musica alta anche fino alle 2. Questo disturbava non poco i residenti. Alcuni dei quali, infatti, avevano denunciato anche alcune opere che, secondo loro, erano abusive. Da qui, dopo l’ennesima denuncia, la decisione degli agenti di andare a controllare il locale di via Plinio. Così i controlli degli agenti del Commissariato di polizia, agli ordini del vice questore aggiunto Maria Rosaria Romano, e i sigilli alla struttura abusiva. (Maria Celeste Gubitosa – Metropolis)

Lascia una risposta