MANIFESTAZIONE DI FINE ANNO SCOLASTICO PRESSO IL PLESO DELLA SCUOLA PRIMARIA “LUIGI ESPOSITO”

0

MANIFESTAZIONE DI FINE ANNO SCOLASTICO PRESSO IL PLESO DELLA SCUOLA PRIMARIA “LUIGI ESPOSITO” DI CONCA DEI MARINI – Come di tradizione la Scuola Primaria “Luigi Esposito” di Conca dei Marini plesso dell’Istituto Comprensivo di Amalfi che ha organizzato un doppio spettacolo teatrale di fine anno scolastico in cui gli alunni delle classi 1° 2° 3°. 4°. 5° sono stati protagonisti di queste bellissime recite. Gli alunni della classe5° con la collaborazione delle classi 3° e 4° per salutare le loro maestre per l’impegno profuso nell’arco dei cinque anni della Scuola primaria hanno portato in scena “ Ricordando Ricordando” un spettacolo dei momenti più belli del quinquennio , presentando al pubblico dei piccoli filmati, una raccolta di piccole storie raccontate tra i nonni(storie antichi, aneddoti e proverbi) degli alunni e cantando alcune e recitando alcuni brani . lo spettacolo si è concluso con un affettuoso abbraccio alla maestra Elisa che per cinque anni è stata per loro non solo la loro insegnante ma anche madre affettuosa, catechista e amica. La classe 1° 2° ha presentato la recita “Sciopero dei pesci”. I pesci hanno scioperato per protestare contro il mare sporco e hanno deciso di allontanarsi dal mare per trascorrere le vacanze in montagna e solo dopo aver avuto le assicurazioni del Ministro dell’Ambiente di salvaguardare il mare i pesci hanno deciso di ritornare nel loro mare azzurro. Le due recite sono state scritte e preparate dagli insegnanti Fernanda Criscuolo,Elisa Coppola, Carmela Giordano, Vincenza Sarno, Maria Rosaria Florio e Giancarlo Maiorano per le classi 3° 4° 5° e dalle insegnanti Alma Porpora, Pierangela Di Paola e Paola De caro per le classi1° 2°. Sono intervenuti il Dirigente Scolastico professore Vincenzo D’Onofrio,il Sindaco di Conca dei Marini Gaetano Frate e, la dirigente amministrativa dell’Istituto Comprensivo di Amalfi,insegnanti e Dirigente Scolastico in quiescenza e tutti i genitori degli alunni. GIANCARLO MAIORANO