MATURITÀ AL VIA, LA PROVA DI ITALIANO. LE TRACCE: È USCITO PIRANDELLO

0

ROMA – Saranno 491.491 gli studenti che oggi, mercoledì 19 giugno, con la prima prova di italiano, inizieranno l’esame di Stato che chiude il ciclo delle Superiori. Gli studenti interni sono 468.915, gli esterni 22.576. I candidati nelle scuole statali sono 441.287, nelle paritarie 50.204. Le commissioni, composte da tre membri esterni e tre interni, sono 12.244. Dai dati trasmessi fino a ieri dalle scuole, quindi non definitivi, la percentuale degli ammessi all’esame – informa una nota ministeriale – è pari al 95,1%; i non ammessi, di conseguenza sono il 4,9%. LA DIRETTA Ore 8.35 L’ESTRATTO “Non ti tracciar vie da seguire, figliuolo mio; né abitudini, né doveri; va’, va’, muoviti sempre; scrollati di tratto in tratto d’addosso ogni incrostatura di concetti; cerca il tuo piacere e non temere il giudizio degli altri e neanche il tuo, che puoi stimar giusto oggi e falso domani. […] Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti”. E’ un estratto della prova di letteratura, un testo di Luigi Pirandello. Ore 8.33 IL CODICE D’ACCESSO È stato appena diffuso sul Tg1 il secondo codice di accesso per «decriptare» le tracce per il primo scritto della Maturità. Abbinandolo a quello già in loro possesso le commissioni potranno «scaricare» i temi da proporre ai maturandi. Il codice di accesso (64WLM I3Z2G TIDYPM SQJAZ QQEYH) è stato letto dallo stesso ministro dell’Istruzione collegata dal ministero con lo studio del Tg1. Ore 8.28 Secondo il sito specializzato Studenti.it, le prime voci sul tema di letteratura affermerebbero che il 2013 è l’anno di Pirandello. SCRITTO DI ITALIANO La prima prova, quella di italiano, nelle 4 tipologie (analisi del testo, articolo di giornale/saggio breve, tema di ordine storico, tema di ordine generale) avrà la durata di 6 ore. Anche quest’anno, l’invio delle tracce avverrà tramite il cosiddetto «Plico telematico» e non più attraverso fascicoli cartacei. Le prove saranno disponibili sul sito del ministero (www.istruzione.it) dopo le 14, quando gli studenti avranno terminato la prova. GIOVEDÌ SECONDA PROVA Giovedi i candidati si cimentaranno con la seconda prova, diversa da indirizzo a indirizzo. Al liceo Classico è toccato Latino, allo Scientifico Matematica, al Linguistico Lingua straniera, al Pedagogico Pedagogia, all’ Artistico Disegno geometrico, Prospettiva, Architettura. Negli istituti tecnici e professionali sono state scelte materie che, oltre a caratterizzare i diversi indirizzi di studio, hanno una dimensione tecnico-pratico-laboratoriale. Per questa ragione la seconda prova potrà essere svolta, come per il passato, in forma scritta o grafica o scritto-grafica o scritto-pratica, utilizzando, eventualmente, anche i laboratori dell’istituto. Ecco le materie scelte per alcuni indirizzi: Istituto tecnico commerciale (ragionieri) Economia aziendale; Istituto tecnico per geometri, Tecnologia delle costruzioni; Istituto tecnico per il turismo, Lingua straniera; Istituto professionale per i servizi alberghieri e della ristorazione, Alimenti e alimentazione; Istituto professionale per i servizi sociali, Psicologia generale e applicata; Istituto professionale per Tecnico delle industrie meccaniche, Macchine a fluido. Nel settore artistico (licei e istituti d’arte) la materia oggetto di seconda prova ha carattere progettuale e laboratoriale (architettura, ceramica, mosaico, marmo, oreficeria ecc.) e si svolge in tre giorni. PROGETTO ESABAC Sono 50 gli istituti scolastici coinvolti nel progetto Esabac (erano 40 l’anno scorso), finalizzato al rilascio del doppio diploma italiano e francese e attuato sulla base dell’Accordo Italo-Francese sottoscritto il 24 febbraio 2009. BONUS MATURITÀ Il cosiddetto bonus maturità introdotto quest’anno, da 1 a 10 punti, verrà attribuito esclusivamente ai candidati che hanno ottenuto un voto all’esame di stato almeno pari a 80/100 e non inferiore all’80esimo percentile della distribuzione dei voti della propria commissione d’esame nell’ anno scolastico 2012-13 (e non più della propria scuola nell’anno scolastico precedente). Ecco la tabella per attribuirlo: VOTO DELL’ESAME PUNTEGGIO 100 e lode 10 punti 99-100 9 punti 97-98 8 punti 95-96 7 punti 93-94 6 punti 91-92 5 punti 89-90 4 punti 86-87-88 3 punti 83-84-85 2 punti 80-81-82 1 punto.