Gossip Gragnano partono le denunce per la pagina Face Book

0

Pagine Facebook aperte apposta per fare inciuci e svelare i segreti della vita privata di molti ragazzi, in maggior parte minorenni. «Gossip Gragnano», come altre pagine similari, è stata segnalata alla polizia postale dopo la presa di posizione di alcuni genitori che hanno visto i propri figli vittime di questo profilo. Accuse gratuite. Violente, spesso volgari. Con tanto di nomi e cognomi per rendere identificabile il bersaglio di turno. Così, nella pagina del gossip made in Lattari, c’è chi «fuma spinelli», chi «tradisce la propria fidanzatina», chi «vede film porno su internet» e chi «è incinta e frequenta la seconda media». Non mancano nemmeno insulti, che vedono protagonisti figli della Gragnano bene, professionisti, medici, dirigenti. Una cerchia che si sta allargando dagli studenti delle scuole medie superiori a quelli delle medie inferiori e che, per spirito di imitazione, sta dilagando anche in altri comuni limitrofi (Casola di Napoli). Una situazione che rischia di diventare devastante. E sui blog già si denuncia quanto sta accadendo. «Ho segnalato la pagina alla polizia postale di Napoli – scrive una donna su facebook – probabilmente gestita da uno o più minorenni della mia città per i contenuti offensivi e per la violazione della privacy fatta ai danni di altri minorenni. Nella suddetta pagina gli amministratori, in forma anonima, screditano pubblicamente dei minorenni facendo nome e cognome. La segnalazione – continua – è partita da diverse mamme i cui figli sono stati oggetto di questo gioco perverso». E quindi l’appello ai dirigenti della polizia postale, «affinché questa pagina venga oscurata, in quanto lesiva per terze persone. Non dimentichiamo che ci sono adolescenti balzati alle cronache per essersi suicidati in quanto derisi o screditati». Toccherà alla polizia postale, dunque, verificare se ci sono motivi per cui oscurare la pagina e, soprattutto, se sono stati commessi reati con la violazione della privacy nei confronti di molte persone. Diverse segnalazioni sono giunte anche alle associazioni per consumatori. «Il gossip gragnanese si può combattere con un’arma molto potente: l’indifferenza – affermano i responsabili di Dimensione Civica -. Invitiamo tutti coloro che si sentono in qualche misura colpiti da questa pagina, di non lasciarvi commenti, fomenterebbero solo la loro ridicola voglia di denigrare, ma di segnalarla e lasciare così che altri si occupino della stupidità e dell’ignoranza di chi l’ha creata». Francesco Fusco