Napoli. Il Premio di Poesia "Raffaele Viviani", per la Sezione Lingua, va a Luciano Galassi.

0

Nota di Maurizio Vitiello – Luciano Galassi, scrittore e poeta, si è classificato primo – per la Sezione Lingua – alla XV edizione del Premio di Poesia “Raffaele Viviani” con “DOVE VANNO A FINIRE LE PAROLE”, che si riporta integralmente.

 

 

 

 

 

 

 

DOVE  VANNO  A  FINIRE  LE  PAROLE? 

 

 

Dove vanno a finire le parole

 

di un lèssico d’amore

 

che non esiste più?

 

 

 

Forse nei Campi Elisi delle Stelle

 

o nell’incerto Limbo dei Colori,

 

nel sottoscala delle Note Spente,

 

nella gelida aurora boreale,

 

tra i fiocchi di neve

 

riusciti male,

 

negli spartiti senza pentagramma,

 

nella fatua scintilla

 

che non diventa fiamma,

 

nel fiore di serra

 

che sboccia sotto terra;

 

nel sudore del sole,

 

nel pianto della luna,

 

nell’ansietà dei fiumi

 

che si versano a mare.

 

 

 

Si sono perse così

 

le mie parole,

 

e le tue,

 

creature agonizzanti

 

che una bussola impazzita

 

disorienta

 

in un labirinto

 

fatto di silenzio

 

dove s’annullano

 

toni, memorie, sensi:

 

sembrava,  appena ieri,

 

la nostra eternità.

 

 

 

Dove vanno a finire le parole?

 

 

 

Luciano  GALASSI

 

Napoli,  13  maggio  2007